rotate-mobile
Economia Cannaregio / Strada Nova

Riparte un negozio che guarda al futuro: abiti per bambini come da 4 generazioni

Francesca, la titolare: «È una sfida in cui credo. Non ho mollato dopo l’acqua granda e ho resistito alla pandemia e al continuo calo demografico nella nostra bellissima ma fragile città»

Vendere abiti per bambini è quasi una sfida, oggi che le famiglie sono sempre meno numerose e il Paese continua a invecchiare. Ma quando passione e tradizione spingono a continuare un'impresa che ha radici nella storia della famiglia, c'è chi trova il coraggio di buttare il cuore oltre l'ostacolo e innovare per conservare un saper fare. È la storia di Francesca, giovane commerciante veneziana che ha inaugurato, dopo la ristrutturazione giovedì, un negozio a Cannaregio. «La storia di "Al Pupo" - così ha preso nome l'attività - è iniziata nel 1939 quando la mia bisnonna Alma aprí assieme alle sue tre figlie la prima bottega in cui creavano e vendevano articoli fatti a mano da loro - racconta la titolare - Iniziarono così a essere imprenditrici, cosa alquanto rara per l’epoca. Io sono la quarta generazione della famiglia, e gestirò questo storico locale riconosciuto anche dalla regione Veneto».

Assieme a lei all'apertura c'era l'assessore alle Attività produttive Sebastiano Costalonga. «Questa bottega, presa in mano a fine 2019 quando avevo 25 anni, appena dopo la morte di mia nonna Wilma Cecchetto, è una sfida - dice Francesca - in cui ho creduto e credo. Non ho mollato dopo l’acqua granda di novembre 2019, ho resistito alle chiusure dovute alla pandemia e anche al continuo calo demografico della nostra bellissima ma fragile città. Ho fatto un restauro generale del punto vendita e l'ho reso moderno, continuando la nostra tradizione e mantenendo la storicità del negozio che da sempre veste neonati, bambini e ragazzi fino a 16 anni con il made in Italy».

Le tre sorelle Cecchetto, guidate dalla madre, creavano capi lavorando a ferri e a uncinetto e mettendoli in vendita. Nel 1941, essendo il negozio troppo piccolo, si sono spostate di qualche metro continuando con la vendita di articoli di merceria, golfini e scarpette fatti a mano, anche nel periodo della guerra. Verso gli anni ‘50, le 3 sorelle si sono divise la gestione aprendo un secondo punto vendita nel luogo dove ora continua l’attività del negozio “Al Pupo” a Cannaregio, in Strada Nuova. 

«Ancora oggi - racconta la titolare - vengono nel nostro negozio persone non più giovani che ricordano ancora quando venivano a vestirsi con i loro genitori. Possiamo dire che da qui siano passate intere generazioni di veneziani e ancora oggi abbiamo la gioia di vestire i loro nipoti e pronipoti». Il negozio fa parte dei locali storici italiani ed è un punto di riferimento per trovare la professionalità che lo contraddistingue da più di 80 anni.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Riparte un negozio che guarda al futuro: abiti per bambini come da 4 generazioni

VeneziaToday è in caricamento