Martedì, 18 Maggio 2021
Politica

Brugnaro ribadisce: "Non mi bastano 3 anni per ribaltare la città come un calzino"

Il sindaco implicitamente conferma l'intenzione di ricandidarsi: "Ma saranno i cittadini a decidere". In arrivo possibile delibera sullo stop a barche con motore non ibrido nei canali

"Faccio fatica a immaginare di rivoltare la città come un calzino nei soli prossimi 3 anni. Ma saranno i cittadini a decidere". Luigi Brugnaro implicitamente conferma la sua intenzione a ricandidarsi a sindaco di Venezia a fine mandato: "Vogliamo riportare la residenzialità a Venezia - ha spiegato - ma sono processi decennali, nessuno si illuda". Le sue dichiarazioni martedì mattina, a margine della conferenza stampa di presentazione della squadra del "Trifoglio Rosa" che parteciperà ai mondiali di Dragon Boat. Il titolare di Ca' Farsetti ha in pratica sintetizzato i punti salienti che caratterizzeranno i prossimi 3 anni di consiliatura in ottica di contrasto al calo di residenti in centro storico.

MOTORI IBRIDI NEI CANALI

"Per riportare il lavoro bisogna pensare a funzioni diverse in alcune zone della città - ha spiegato - lì qualcosa va rivisto. Per esempio stiamo pensando a una delibera che imponga l'utilizzo per i canali di imbarcazioni con motore ibrido. Stiamo valutando i prototipi e quando sarà possibile chiederemo a tutti, anche alle barche da diporto, di adeguarsi in tempi realizzabili. Potrebbero essere un paio d'anni". L'ottica è sempre incentrata sul lavoro: "Una misura che permetterebbe di sviluppare la diportistica che qui è di altissimo livello come specializzazione e come tecnologia - spiega il sindaco - altro lavoro potrà provenire dalla manutenzione della città, cercando di venire incontro dove possibile ai privati".

MURANO, TRONCHETTO E I GIOVANI

Poi ci sono Murano, "dove bisogna rilanciare la sicurezza specie di sera", e la Giudecca, "dove voglio rilanciare le officine di Veritas, che sono fantastiche". Il primo cittadino cercherà una interconnessione più stretta possibile tra le zone universitarie di Santa Marta e di San Giuliano e Forte Marghera, anche a livello ciclopedonale, senza dimenticare il Tronchetto, "dove l'accordo è quasi fatto, di fatto sarà ricostruita quasi tutta l'isola". La chiave di volta per il futuro di Venezia sono considerati i giovani: "L'aeroporto, gli Atenei e questa nuova strutturazione della città potrebbero attirare quel pubblico giovane che è l'unica soluzione secondo me - ha concluso Brugnaro - fornendo spazi di divertimento lontano dalle case. Quando ci sono sicurezza e lavoro di conseguenza arriva tutto il resto, ma dobbiamo crederci tutti". 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Brugnaro ribadisce: "Non mi bastano 3 anni per ribaltare la città come un calzino"

VeneziaToday è in caricamento