rotate-mobile
Domenica, 5 Dicembre 2021
Comunali 2020

Portogruaro al secondo turno, Dolo resta al centrosinistra, gli altri al centrodestra

Geretto perde Torre di Mosto, la lista Eraclea c'è di Nadia Zanchin riparte con una nuova amministrazione. Nesto procede a Cavallino e nella Città del Lemene centrosinistra in testa ma sarà ballottaggio

Un Comune di centrosinistra e uno di centrodestra riconfermati, un ballottaggio, un'amministrazione di centrosinistra e un Comune commissariato passati al centrodestra. Questa la situazione del Veneziano nei territori andati al rinnovo delle amministrazioni e dei sindaci in queste elezioni 2020.

A Dolo è riconfermato il sindaco Alberto Polo di centrosinistra con il 66,54% dei voti. A Cavallino-Treporti Roberta Nesto continua con il secondo mandato e il 58,98% dei voti, governando assieme alla Lega.

Portogruaro vede in testa, con oltre il 35% dei voti, la coalizione di centrosinistra formata dal Pd, la lista Città per l'Uomo, la lista per Stefano Santandrea sindaco, la lista Tutta un'altra Portogruaro e Articolo Uno. Poco distante con il 31,07% c'è la Lega, che corre da sola e si posiziona al secondo posto con 6 liste: Lega Salvini Liga Veneta, la lista civica Forza Portogruaro, la lista Toffolo, la lista Rambuschi, la lista Destra Lemene e la Lista Portogruaro Futura. In terza posizione la coalizione del sindaco uscente Maria Teresa Senatore sostenuta da Forza Italia, Fratelli d'Italia, la lista Senatore Sindaco e la lista Liberi Insieme, al 25,02%. Il territorio con oltre 25 mila abitanti prevede che si proceda a un secondo turno elettorale, quindi ci sarà il ballottaggio ai primi di ottobre.

Il centrosinistra del sindaco Giannino Geretto alla guida di Progetto Torresano a Torre di Mosto cede il posto a Maurizio Mazzarotto che, con le liste Forza Italia, Lega Salvini e Fratelli d'Italia, si posiziona al 51,39%, poco sopra il 48,61 di Geretto e si mette alla testa dell'amministrazione.

Infine, Eraclea passa dal commissariamento all'amministrazione di Nadia Zanchin sostenuta dalla civica di centrodestra (senza la Lega) Eraclea c'è, con il 37,26%, quanto basta per essere proclamata sindaco con poco meno di 13 mila aventi diritto al voto.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Portogruaro al secondo turno, Dolo resta al centrosinistra, gli altri al centrodestra

VeneziaToday è in caricamento