Mestre Mestre Centro

Il tram si ferma ancora ai box, via agli autobus sostitutivi di Actv

I primi problemi di natura elettrica mercoledì sera. Poi giovedì alla ripresa del servizio la linea tra la stazione e Favaro è andata di nuovo Ko

Di nuovo fermo ai box, fino alla sua ripartenza verso le 13.30 di giovedì. I primi problemi si sono verificati mercoledì sera, quando il tram della linea tra la stazione ferroviaria e il capolinea di Favaro Veneto si è fermato inesorabilmente sulla linea. Dopodiché si è bissato la mattina seguente, con gli stessi inconvenienti di natura elettrica che hanno fatto capolino alla ripresa del servizio.

Risultato: autobus sostitutivi sia mercoledì sera, sia giovedì. Con i cittadini che hanno ripreso a lamentarsi del siluro rosso, sgranando gli occhi all'arrivo dei pullman. I tecnici di Pmv mercoledì sera si sono messi subito al lavoro per cercare di risolvere l'inghippo, ma alle 11 di giovedì non erano ancora riusciti a riportare la situazione alla normalità. A essere bloccata è solo la linea tra Mestre e Favaro, mentre quella di Marghera giovedì a inizio mattinata circolava normalmente.

Sui social network è stata subito rivolta, più che altro per l'inevitabile affollamento dei mezzi sostitutivi. Il punto di domanda, dunque, rimane: quei problemi di alimentazione elettrica che già quest'estate avevano messo in difficoltà il servizio sembravano essere risolti. E' stata solo una illusione? A quanto pare sembrerebbe trattarsi di due problemi distinti. Stavolta, infatti, i tecnici hanno individuato un piccolo cavo esterno di via Ca' Rossa a Mestre che serviva per la segnaletica che sarebbe andato in cortocircuito. Da qui la sottostazione "competente" (non a grossa distanza) per motivi di sicurezza avrebbe diminuito l'erogazione di elettricità, non dando più la possibilità al tram di circolare. Mandando in tilt la linea.

Il problema quindi non sarebbe stato così grave. Una volta sostituito il cavo "colpevole" la situazione è tornata alla normalità in poco tempo. La difficoltà stava nell'individuare quale fosse la causa alla base dello stop. Sono in corso accertamenti per stabilire cosa abbia causato il cortocircuito: si fa sempre più strada l'ipotesi che a concorrere al cortocircuito sia stato il maltempo degli ultimi giorni.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il tram si ferma ancora ai box, via agli autobus sostitutivi di Actv

VeneziaToday è in caricamento