rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Marghera

Da Syndial a Comune e Regione, ultimi passi per Porto Marghera

Alla sottoscrizione del preliminare di compravendita per il trasferimento delle aree farà seguito la costituzione di una "Newco" partecipata

La definizione delle ultime questioni tecniche per giungere in tempi rapidi alla sottoscrizione del contratto preliminare: questo l’obiettivo raggiunto nell’incontro che si è svolto a Ca’ Farsetti, alla presenza del sindaco di Venezia, Giorgio Orsoni, dell’assessore regionale, Renato Chisso, dell’assessore comunale allo Sviluppo economico, Alfiero Farinea, del presidente di Syndial, Leonardo Bellodi, dell’amministratore delegato di Syndial, Giovanni Milani, del commissario per il recupero territoriale e ambientale di Porto Marghera, Giovanni Artico.

I COMMENTI - “Con l’incontro di oggi – ha sottolineato il sindaco Orsoni - si conclude l’intensa fase di negoziazione condotta, in pieno accordo, dal Comune di Venezia e dalla Regione Veneto per l’acquisto in blocco delle aree di proprietà di Syndial S.p.A. a Porto Marghera. Considerando che la disponibilità delle aree rappresenta una svolta fondamentale nel processo di riqualificazione economica del sito, la firma del contratto preliminare avverrà nel cuore di Porto Marghera, secondo il proposito espresso nell’incontro odierno.”

SEGNALE FORTE - “Oggi abbiamo chiarito gli ultimi aspetti tecnici della questione e, di fatto, quello della delibera della Giunta regionale del Veneto sarà il testo del preliminare sull’area Syndial che verrà sottoscritto a giorni. E’ un segnale di grande disponibilità da parte dell’Eni e di Syndial, che fa capire a tutti che c’è davvero la voglia di iniziare un processo diverso a Porto Marghera”. E’ quanto afferma l’assessore regionale Renato Chisso. “Il processo che si apre con questo atto – ha aggiunto – è molto diverso da quello che abbiamo vissuto negli ultimi anni: questo accordo è una svolta per tutto il Veneto industriale perché metteremo a disposizione aree per tutte le aziende interessate”.

ULTIMI PASSI - Alla sottoscrizione del preliminare di compravendita per il trasferimento delle aree, che avverrà nei prossimi giorni, farà seguito la costituzione di una “Newco” partecipata da Comune e Regione, che procederà in tempi brevi alla stipula del rogito definitivo di acquisto delle aree da bonificare per metterle a disposizione di imprenditori interessati a localizzare nuove iniziative industriali a Porto Marghera.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Da Syndial a Comune e Regione, ultimi passi per Porto Marghera

VeneziaToday è in caricamento