Cronaca

Mauro Bergamasco e Aipd uniti per i bimbi con la sindrome di Down

Il progetto "Oltre la meta" permetterà l'inserimento di uno o più bambini in una squadra di rugby. Per raccogliere fondi via alla cena e all'asta

Mauro Bergamasco

Tutti insieme “in mischia” per la sindrome di Down. Aipd Onlus sezione Venezia-Mestre, in collaborazione con il campus rugby “Mauro Bergamasco”, la catena “Prosciutteria” e l'azienda vinicola “Monteversa”, ha organizzato una cena sociale con la partecipazione di Mauro Bergamasco e lo staff del campus, per la promozione di un’iniziativa di integrazione sportiva che permetterà di sostenere economicamente l'avviamento del progetto annuale “Oltre la meta” a cura di Aipd, con la collaborazione di una squadra di rugby del territorio.

VERSO LA META... E OLTRE - Il progetto "Oltre la meta" permetterà l'inserimento di uno o più bambini con sindrome di Down in una squadra di rugby del territorio veneziano, con il sostegno di un tutor Aipd per il bambino, la famiglia, la squadra e lo staff tecnico. “Questo progetto non sarà solo una proposta sportiva - spiega Silvia Vianello, referente del progetto di integrazione sportiva Aipd - ma un'opportunità sociale ed educativa di integrazione e crescita, non solo per il bambino con sindrome di Down ma per tutti i bambini della squadra”. Il progetto prevede infine la partecipazione del bambino al campus estivo di rugby di Mauro Bergamasco, con presenza di tutor, dove la “diversità” sarà ricchezza e risorsa per tutti. “Da tre anni collaboriamo con Aipd ospitando alcuni bambini con sindrome di Down al campus che organizziamo in estate” commenta Mauro Bergamasco “Le esperienze vissute assieme sono state particolarmente significative in termini di crescita personale per tutti i giovani partecipanti e anche tutti noi organizzatori. Siamo felici quindi di sostenere l’associazione nell’avviamento di un progetto globale, che permetterà la pratica sportiva durante tutto l’anno, favorendo una maggior integrazione”.

L'APPUNTAMENTO - L'evento di mercoledì sera avrà anche lo scopo di sensibilizzare la cittadinanza sulle potenzialità delle persone con sindrome di Down, in quanto alcuni ragazzi adulti faranno parte dello staff del bar e ristorazione. Parte del ricavato di aperitivi e cena verrà devoluto all’avviamento del progetto e all'associazione. Saranno messe all'asta le magliette delle tre edizioni del campus rugby MB, un pallone e il libro in uscita "Nel nome del rugby" di Mauro Bergamasco scritto a quattro mani con la giornalista Francesca Boccaletto, tutti rigorosamente autografati con dedica da Mauro. La sorpresa della serata sarà il lancio dell'asta, che durerà circa un mese, di una maglia da gioco di Mauro autografata da tutti i giocatori della Nazionale della partita Galles – Italia appena disputata nel Torneo Sei Nazioni 2014.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Mauro Bergamasco e Aipd uniti per i bimbi con la sindrome di Down

VeneziaToday è in caricamento