menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Alessandro Belliere (foto da alessandrobelliere.com)

Alessandro Belliere (foto da alessandrobelliere.com)

A 80 anni attraversa l'Italia a piedi Alessandro Belliere passa a Scorzé

Indomabile e inarrestabile: il 79enne parmigiano partito da Predoi e diretto a Ispica domenica ha fatto tappa in provincia nella sede Proloco locale

Dal punto più a nord a quello più a sud della Penisola, un viaggio attraverso l'Italia, una traversata verticale lunga e impressionante. Lunga perché fatta tutta a piedi, in 42 giorni di marcia a tappe forzate, con solamente tre giorni di sosta previsti dal programma. Impressionante perché non si tratta di una semplice impresa sportiva, ma del regalo scelto per se stesso dal 79enne Alessandro Belliere, che ha deciso di spegnere le candeline dei suoi 80 anni solo dopo una lunga “passeggiata”.

DA NORD A SUD – Belliere è partito il 10 settembre da Predoi, in Alto Adige, ovvero dal comune italiano più a nord, e arriverà a Ispica, in Sicilia, per il 24 di ottobre, raggiungendo quindi la città più vicina all'Equatore di tutto lo Stivale in tempo per gli auguri di compleanno. È una marcia di ben 1.688 chilometri, qualcosa di simile ad una quarantina di maratone, tutte di fila. Domenica, dopo aver attraversato Brunico, Carbonin, Vodo, Soverzene e Conegliano, Alessandro Belliere è arrivato anche a Scorzé alle 16.30, ospite della sede locale della Proloco. Ad accogliere lo “squalo di terra”, come viene chiamato dai parenti Belliere, ci hanno pensato il presidente della Proloco Lorenzo Michielan, don Massimo Gallina, l'assessore allo Sport Francesco Tranossi. Lunedì il 79enne è subito ripartito alla volta di Bovolenta, ma non prima di aver ricevuto il "buon viaggio" della città.

SENZA FRENI - L'amministrazione cittadina ha espresso tutta l'ammirazione possibile per l'indomabile sportivo che ha deciso di mettersi in marcia per dimostrare al mondo che a 80 anni si può ancora fare quello che si vuole. Come scrive nel suo sito Belliere, infatti, “volere è potere”. Dieci anni fa, per il suo 70esimo compleanno, aveva deciso di festeggiare con un volo in parapendio, a 2.500 metri di altezza, quest'anno ha scelto qualcosa di più impegnativo. Dopo un allenamento eccezionale a suon di scarpinate nella foresta del Borneo, in compagnia degli oranghi, Belliere è più che pronto a camminare per tutta Italia. Ex corridore, ex paracadutista ed ex fumatore, il 79enne nato a Parma tiene un pacchetto di sigarette in ogni stanza come monito costante e sfida a se stesso, e ogni mattina lancia un'occhiataccia a quei “chiodi di bara” che ormai non lo tentano più.

L'ARRIVO DI BELLIERE A SCORZE'

belliere scorze?-2

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento