menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
L'osedale civile a Venezia

L'osedale civile a Venezia

Tac e raggi X, ospedali aperti di sera e nei weekend a Mestre e Venezia

Servizio dalle 20 alle 23 dal lunedì al giovedì e il sabato pomeriggio all'Angelo. Al Civile le aperture extra copriranno 5 ore il sabato pomeriggio e cinque ore la domenica mattina

Porte aperte anche di notte, e anche di sabato e domenica, in Radiologia e Neuroradiologia degli ospedali Mestre e Venezia. Sono iniziate ieri sera le prestazioni serali di risonanze magnetiche, tac, raggi e indagini senologiche. Il nuovo orario prevede il servizio dalle 20 alle 23 dal lunedì al giovedì e il sabato pomeriggio all'ospedale dell'Angelo. All'ospedale Civile le aperture extra copriranno 5 ore il sabato pomeriggio e cinque ore la domenica mattina. Il pacchetto di indagini diagnostiche per il 2013 consiste complessivamente in 1512 prestazioni: 1032 risonanze magnetiche, 240 tac e 240 mammografie. Le aperture serali a Venezia e Mestre anticipano un progetto complessivo, al quale starebbe lavorando l’assessore regionale alla Sanità, Luca Coletto, che dovrà essere gradualmente esteso a tutte le unità sanitarie locali del Veneto.

L'iniziativa arrivata dal'Ulss 12 ha colto subito il plauso del presidente della Regione Veneto, Luca Zaia: “Miglioramento del servizio, eliminazione degli sprechi ed economicità di gestione, riduzione delle liste di attesa, attenzione al malato e mantenimento del pareggio di bilancio sono gli assi irrinunciabili che ho chiesto contraddistinguano l’azione amministrativa dei direttori generali. In questo caso siamo di fronte alla risposta più adeguata alla priorità delle priorità, che per noi sono le liste d’attesa”.

(Ansa)

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Attualità

Sciopero generale, Sgb incrocia le braccia per 24 ore nei trasporti

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento