rotate-mobile
Cronaca San Michele al Tagliamento / Corso del Popolo, Bibione

Bibione, tre 50enni rubano al supermercato e fuggono in mare

L'allarme al 112 da corso del Popolo dopo i furti delle straniere. Una di loro, catturata e in preda al panico, si è gettata in mare. Il carabiniere si è dovuto tuffare per riacciuffarla

Vestiti, trucchi e cosmetici e accessori per un valore di mille euro. Tutto nascosto dentro le borse da spiaggia, per passare le casse del supermercato senza pagare. E' successo a Bibione, nel negozio di corso del Sole, da un piano di tre "arzille" turiste, originarie della Slovacchia e della Repubblica Ceca. Lunedì pomeriggio il terzetto di "ladre improvvisate" di 50, 55 e 59 anni aveva deciso di passare la giornata rubando la merce senza badare al personale che si era accorto della "spesa" anomala. L'allarme, una volta accertato il reato, era scattato subito.

I carabinieri giunti sul posto hanno atteso che uscissero dal negozio per arrivare a coglierle in flagranza. Così è stato: il controllo delle borse ha fatto riemergere la refurtiva. Le tre straniere hanno negato tutto, sul momento. Poi, una di loro, in preda al panico, se l'è data a gambe, davanti ai militari. La fuga si è conclusa grottescamente in mare, con la donna che cercava di confondersi tra i bagnanti e l'appuntato che, toltosi le scarpe, è entrato in acqua per prendere in custodia la fuggitiva. Come spiega il Gazzettino, le tre sono state arrestate per furto aggravato in concorso e rinchiuse nelle celle della caserma in attesa di processo.

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bibione, tre 50enni rubano al supermercato e fuggono in mare

VeneziaToday è in caricamento