menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bibione, tre 50enni rubano al supermercato e fuggono in mare

L'allarme al 112 da corso del Popolo dopo i furti delle straniere. Una di loro, catturata e in preda al panico, si è gettata in mare. Il carabiniere si è dovuto tuffare per riacciuffarla

Vestiti, trucchi e cosmetici e accessori per un valore di mille euro. Tutto nascosto dentro le borse da spiaggia, per passare le casse del supermercato senza pagare. E' successo a Bibione, nel negozio di corso del Sole, da un piano di tre "arzille" turiste, originarie della Slovacchia e della Repubblica Ceca. Lunedì pomeriggio il terzetto di "ladre improvvisate" di 50, 55 e 59 anni aveva deciso di passare la giornata rubando la merce senza badare al personale che si era accorto della "spesa" anomala. L'allarme, una volta accertato il reato, era scattato subito.

I carabinieri giunti sul posto hanno atteso che uscissero dal negozio per arrivare a coglierle in flagranza. Così è stato: il controllo delle borse ha fatto riemergere la refurtiva. Le tre straniere hanno negato tutto, sul momento. Poi, una di loro, in preda al panico, se l'è data a gambe, davanti ai militari. La fuga si è conclusa grottescamente in mare, con la donna che cercava di confondersi tra i bagnanti e l'appuntato che, toltosi le scarpe, è entrato in acqua per prendere in custodia la fuggitiva. Come spiega il Gazzettino, le tre sono state arrestate per furto aggravato in concorso e rinchiuse nelle celle della caserma in attesa di processo.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Lo show "4 Hotel" dello chef Bruno Barbieri parte da Venezia

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento