menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il Moro di Venezia torna a casa, la mitica barca di nuovo in laguna

Fece innamorare gli italiani alla Coppa America 1992, negli ultimi anni ha partecipato ad alcune Barcolane. E' amatissima dagli appassionati

Il Moro di Venezia torna a casa, la mitica barca della Coppa America è stata acquistata da un’imprenditrice perugina e sabato è previsto il taglio del nastro alla presenza dei figli di Raul Gardini, l’imprenditore italiano che legò il proprio nome alla Montedison. Il rosso scafo del Moro di Venezia uscì dai cantieri di Marghera nel 1990 per poi far sognare tutti gli appassionati italiani durante la Coppa America del 1992, nelle acque di San Diego. Come riporta il Corriere del Veneto, l’imprenditrice perugina Susanna Zanetti e il suo compagno hanno acquistato la barca dall’imprenditore rodigino che la possedeva, decidendo così di riportarla in laguna.

Il Moro di Venezia è ora affidato allo skipper e general manager Claudio Carraro. L’idea è di riportarlo nei campi di regata. In questi mesi la barca è stata ospite del Marina Fiorita del Cavallino, tre settimane fa ha risolcato le porte dei cantieri di Marghera. La Notte del Redentore era ormeggiata davanti alla Giudecca e la sensazione è che d’ora in poi vederla sarà un’abitudine. Una piacevolissima abitudine, per tutte le principali feste della città.

Allo studio ci sarebbe anche un progetto per il trasferimento della barca dall’Adriatico al Tirreno, una sorta di giro d’Italia con diversi eventi collaterali. A Trieste alla Barcolana del 2009 la gente si ammassava sulle rive per vedere la barca-mito, ora le stesse scene potranno vedersi presto in laguna.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

I volontari si prendono cura del forte Tron

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento