Le conseguenze del caldo: tram fuori uso, vari black out in provincia

Le alte temperature di queste ora stanno mettendo la rete elettrica a dura prova. Ieri sono anche saltati i coperchi di alcuni pozzetti a Venezia. Al posto dei tram corrono i bus

I tram sono inutilizzabili a causa della grande afa di queste ore, di conseguenza corrono i bus sostitutivi. Gli impianti di condizionamento del mezzo pubblico sono saltati e, nella giornata di ieri, alcune corse sono state operate con il caldo asfissiante all'interno dei convogli. Pare che a causare il malfunzionamento dell'aria condizionata siano proprio le temperature troppo elevate. Così, ieri sera, Actv ha comunicato che «per garantire il massimo confort di viaggio a passeggeri e conducenti, stante il perdurare dell’eccezionale ondata di calore, a partire dalle 9 (di oggi venerdì 28 giugno, ndr) la linea T1 Favaro-Venezia sarà progressivamente erogata tramite servizio automobilistico sostitutivo fino al miglioramento delle condizioni climatiche».

Black out

Il caldo eccezionale ha comportato anche una serie di altri problemi. In alcune aree di Venezia e della provincia si sono verificati black out a singhiozzo legati probabilmente al sovraccarico della linea elettrica dovuto al massiccio uso dei condizionatori: tra Castello e Giudecca tante persone sono rimaste senza luce nel pomeriggio di ieri e disagi simili sono stati segnalati a Noale, Jesolo, Spinea, Chioggia. Sempre a Castello e Giudecca sono saltati i coperchi di alcuni pozzetti per strada: anche in questo caso l'ipotesi è quella di una sovrapressione delle linee interrate.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Malori

Ieri, tra Mestre e Venezia, sono state una decina le persone che si sono rivolte al pronto soccorso per malori dovuti all'afa. I più colpiti, naturalmente, sono gli anziani. Nel territorio comunale resta attivo il "piano di risposta agli effetti sulla salute delle ondate di calore" attuato dal Comune, settori protezione civile e servizi alla persona e alle famiglie, in collaborazione con l'Ulss 3. Per maggiori informazioni www.comune.venezia.it/it/protezionecivile

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento