Bonus anziani, sono quasi 18mila a goderne nel Veneziano: "Ma serve farne richiesta"

Il sindacato Spi Cgil in una nota invita chi pensa di poterne avere diritto (si tratta di 154 euro) a contattare la sede più vicina. Della misura è interessato l'8% dei pensionati

La tredicesima per tutti, un bonus per i più “poveri”. Natale regala ai pensionati veneti un po' di conforto economico, anche se per la stragrande maggioranza degli anziani le difficoltà persistono. Al di là della mensilità aggiuntiva destinata a tutti, sono circa 100mila i pensionati della nostra regione (circa l'8% dei pensionati totali) quelli a cui spetta un importo extra di 154,94 euro, proprio in virtù di uno stato di incapienza conclamato. 

Quanti potranno goderne? 

In particolare, questi soldi sono destinati a più di 60mila e 300 donne e a circa 40 mila maschi. I beneficiari sono le persone che hanno una pensione al minimo senza maggiorazione. Pensionati che dunque non pagano tasse – perché percepiscono un reddito esente da imposizione fiscale - e, di conseguenza, non possono usufruire degli sgravi. Attenzione, però. Perché questi importi vengono erogati dall'Inps solo su richiesta. Nel Veneziano sono 17.856 coloro che potranno godere del bonus, di cui 6.557 donne e 11.299 maschi. Si tratta dell'8% sul totale. 

Il bonus è su richiesta

É molto probabile che molti anziani ne abbiano diritto senza saperlo, nell'ambito di quei diritti nascosti o inespressi per i quali il sindacato dei pensionati ha da tempo lanciato una campagna in tutto il territorio nazionale, recuperando parecchi milioni di euro a favore di pensionati inconsapevoli di alcuni benefici a cui si accede solo su richiesta. “L'importo aggiuntivo – commenta Elena Di Gregorio, segretaria generale dello Spi Cgil del Veneto – non può cambiare la vita ai pensionati che vivono con 500 euro al mese, questo è certo. Rappresenta comunque un piccolo sollievo che può aiutare l'anziano a passare un Natale più felice, magari pranzando in compagnia o facendo un regalo in più ai propri nipoti. Ricordiamo, però, che questo importo viene erogato solo su richiesta. Invitiamo dunque gli anziani che non ricevono il bonus ma che pensano di averne diritto, a rivolgersi alla sede dello Spi Cgil più vicina".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Chi ne ha diritto

Per avere diritto al bonus, l’importo annuo della pensione non deve superare l’importo annuo del trattamento minimo (6.524,57 euro) più l’ammontare dell’importo aggiuntivo (154,94 euro). Il reddito personale complessivo non deve superare i 9.786,86 euro, mentre quello dei coniugi non deve superare i 19.573,71 euro. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuove restrizioni “leggere” in Veneto: ordinanza all’orizzonte

  • Coronavirus, bollettino di oggi: i numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Carri armati e scenari di guerra: l'esercito si addestra tra Jesolo e Venezia

  • Coronavirus, bollettino di oggi: numeri di Veneto e provincia di Venezia

  • Coronavirus, il bollettino di stasera per Veneto e provincia di Venezia

  • Tamponamento e incendio in autostrada A4: tratto chiuso e code

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento