rotate-mobile
Lunedì, 6 Febbraio 2023
Cronaca

Pieno di energia e passione: chi era Maurizio Durì, ennesima vittima della A4

Marito e padre amorevole, appassionato di musica e impegnato nel sociale. Tutte le persone che lo hanno conosciuto e amato lo ricordano pieno di vita e allegria

Un uomo buono, allegro e energico. Maurizio Durì, morto ieri nell'ennesimo tragico incidente lungo la A4, lascia un grande vuoto in chi lo ha conosciuto e amato e, nello stesso tempo, un ricordo prezioso e pieno.

Nato il 20 dicembre 1973, originario di Buttrio (Udine), Durì era sales manager della multinazionale Smith & Nephew, che produce dispositivi medici. Dal maggio del 2019 si era sposato con Anna Masutti, presidente di Agedo Udine, - associazione di genitori, parenti e amici di persone Lgbtqia+ - con cui aveva avuto una figlia, ora 13enne. Insieme, anche con le due figlie avute in precedenza dalla moglie, vivevano a Udine da tempo.

Una famiglia unita e impegnata, che si faceva forza attorno a ideali comuni e la voglia di crescere in una società giusta e migliore. Durì era un uomo con molte passioni, una su tutte la musica: con la sua fisarmonica creava atmosfere di gioia e allegria, tratto che lo ha contraddistinto anche nel periodo difficile della pandemia. Come musicista collaborava anche con il noto gruppo "Quella mezza sporca dozzina", trascinando pubblico e musicisti con la sua energia. A piangerlo e ricordarlo sono anche le tante persone impegnate in iniziative sociali e di volontariato con cui negli anni Durì ha avuto a che fare, non facendo mai mancare il suo appoggio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pieno di energia e passione: chi era Maurizio Durì, ennesima vittima della A4

VeneziaToday è in caricamento