rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca San Giuliano / Ponte Della Libertà

Ponte Libertà: le code s'accorciano, treni pieni. Zanonato arriva da Fusina

Chi può aggira l'ostacolo, come il primo cittadino di Padova. Chi non può oggi si incolonna, anche se la situazione è migliore rispetto a ieri. Anche gli autobus "vittima" dei lavori del tram

Non è la "tragedia" di ieri, segno che molti pendolari hanno capito che dal Ponte della Libertà meglio starne alla larga in questi giorni. In ogni caso, puntuali, le code tra Mestre e Venezia si sono materializzate anche stamattina, verso le otto. Secondo la centrale operativa della polizia municipale non si sarebbe verificato un blocco dei veicoli come lunedì, quando sono stati 40 i chilometri di incolonnamenti in tutte le direttrici che portano al ponte della Libertà. Secondo la situazione descritta ci sarebbero dei rallentamenti, ma le auto sarebbero comunque "in movimento".

Un passo avanti rispetto a quanto accaduto solo 24 ore prima. Sui social network, invece, sono i pendolari stessi ad avvertire che su via della Libertà, dal parco scientifico tecnologico Vega in poi, ci si incolonna. Altri cittadini, invece, si lamentano del ritardo degli autobus. Una foto mostra come alle 9.15 non ci fosse neanche un mezzo Actv a piazzale Roma, vittime anche loro "dell'imbuto" creato dai lavori di fresatura della corsia di destra del ponte. A San Giuliano, forse la zona che ha riservato maggiori criticità ieri, quest'oggi si segnala una situazione relativamente tranquilla, anche se fino alle 9.30 si segnalavano code fino al semaforo di Campalto.

Piazzale Roma senza autobus (da Twitter)

 

I treni, com'era lecito aspettarsi, e come consigliato dall'assessore alla Mobilità Ugo Bergamo, fin dalle prime ore della giornata sono stati presi d'assalto: lamentele anche in questo caso per il sovraffollamento delle carrozze e per la mancanza di biglietti chilometrici, andati esauriti in poco tempo. Da domani, mercoledì 13 giugno, sarà possibile viaggiare nella tratta Venezia - Mestre esibendo l'Imob su tutti i treni regionali fino a venerdì 15 giugno. Sono esclusi Eurostar, Euronotte, Intyercity Freccia Rossa/Freccia Bianca, vale a dire tutti i treni per i quali è previsto il pagamento di un supplemento rispetto alla tariffa ordinaria.

Intanto chi ha la possibilità fa "il giro largo". E' il caso del sindaco di Padova Flavio Zanonato che ha scritto su Twitter "a Venezia via Fusina, il Ponte della libertà è in manutenzione... speriamo almeno in buone nuove sull'ospedale di Padova". Oggi, infatti, è un giorno cruciale per la sanità veneta. Verrà discusso il nuovo piano socio-sanitario.

 

LUNEDI' VIABILITA' IN GINOCCHIO: CHILOMETRI DI CODA PER RAGGIUNGERE VENEZIA

L'ASSESSORE BERGAMO: "PRENDETE IL TRENO"

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponte Libertà: le code s'accorciano, treni pieni. Zanonato arriva da Fusina

VeneziaToday è in caricamento