Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca

Risposta del riesame sui sequestri ai vertici O bag. La società: «Fiducia nella giustizia»

Il tribunale ha accolto le richieste degli avvocati di Michele Zanella, Simone Dalla Libera e Arnaldo Quaglia, disponendo il dissequestro dei beni

La società Full Spot, produttrice del marchio O bag e coinvolta di recente in un'indagine per evasione fiscale, ha comunicato che il tribunale di Padova ha annullato il decreto di sequestro preventivo emesso dal gip il 9 febbraio nei confronti di una serie di beni appartenenti agli indagati, accogliendo così la richiesta di riesame proposta dagli avvocati di Michele Zanella, Simone Dalla Libera e Arnaldo Quaglia.

Nel provvedimento le condotte dei soci e amministratori di Full Spot «sono state ricondotte nell’ambito delle scelte di carattere commerciale e non al contrario di preordinazione all’evasione fiscale, volontà decisamente troppo anticipata rispetto all’evoluzione, imprevedibile, della società appena costituita». «È stato inoltre acclarato - comunica la società - come da alcuna parte risultino fondi neri o dormienti riferibili a società delle Cayman, così come non sussiste alcuna triangolazione, né in altro modo denaro …confluito al destinatario finale, società sita in paradisi fiscali o agli indagati».

Il titolare Michele Zanella dichiara: «Sono molto contento che i giudici del tribunale del riesame di Padova abbiano accolto la nostra domanda di ricorso. Presumo non sia stato facile per loro». «Sarà difficile per noi - prosegue - dimenticare le umiliazioni subite in questi ultimi giorni ma continueremo a guardare avanti, a testa alta, assieme a tutto il gruppo di lavoro che anche in questi momenti ha dimostrato di credere nei nostri valori di trasparenza e legalità». «In questi anni - conclude - siamo sempre rimasti a disposizione per fornire i dettagli agli organi di vigilanza, con dichiarazioni spontanee, relazioni e memorie. Ho fiducia nella giustizia e nelle istituzioni ma mi sento di sottolineare che minare in via preliminare la credibilità di un imprenditore porti a condannare lui e la sua azienda con ripercussioni su tutte le persone che sostengono un progetto».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Risposta del riesame sui sequestri ai vertici O bag. La società: «Fiducia nella giustizia»

VeneziaToday è in caricamento