menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Il bombarolo di Marcon finisce in carcere

L'uomo, un 55enne di Casale sul Sile, aveva fatto esplodere una bomboletta metallica in viale San Marco. Non nuovo a condotte simili, per lui si sono aperte le porte del carcere

Lunedì 21 ottobre aveva fatto esplodere una bomboletta metallica in viale San Marco a Marcon. L'aveva piazzata su un muretto e fatta tuonare, causando un botto che aveva messo in allarme tutto il quartiere, dagli abitanti ai negozianti. Il responsabile era stato identificato dai carabinieri di Mestre in un 55enne di Casale sul Sile (Treviso), evidentemente non nuovo a questo tipo di exploit: già responsabile di numerosi atti persecutori, era stato trovato in possesso di materiale esplosivo. Il gip del tribunale lagunare, al termine degli accertamenti del caso, ha disposto per l'uomo la misura cautelare in carcere. I dettagli dell'indagine: uno stalker violento con la passione per gli ordigni.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento