menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Smascherato il gondoliere furbetto: ora lo aspetta forse la sospensione

Identificato dai suoi stessi colleghi, a inizio maggio chiese 400 euro a due turisti russi per un giro in gondola di meno di un'ora, il presidente Reato: "Salvaguardiamo la nostra immagine"

Sarebbe stato identificato dai suoi stessi colleghi il gondoliere che ai primi di maggio si fece pagare da una coppia di turisti russi 400 euro per un tour lagunare di poco meno di un'ora. Il colpevole sarebbe un giovane con regolare licenza, avrebbe ammesso le proprie responsabilità, chiesto scusa e restituito la somma.

Nei suoi confronti, il consiglio di disciplina dei gondolieri prenderà provvedimenti, sospendendolo probabilmente dal lavoro per una settimana. "Vogliamo salvaguardare la nostra immagine", ha dichiarato il presidente di categoria, i Bancali, Aldo Reato. "Chi indossa la nostra divisa ha precise responsabilità anche nel nome della città", ha concluso.

A finire sulla gondola così "salata" furono Dimitry e Olga Kurdyukov, 35enni residenti vicino a Mosca. I due avevano raccontato la loro vicenda ad un'amica, Elena Barinova, connazionale che fa la guida turistica, la quale aveva reso pubblico l'episodio. "Non torneremo più a Venezia", sarebbe stata la conclusione alla quale i due erano, a ragione, giunti, dopo essere stati vittima del salasso. La tariffa applicata in città per un tour di una quarantina di minuti è solitamente di 80 euro.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento