Lunedì, 18 Ottobre 2021
Cronaca San Marco

Proseguono le indagini sul 22enne morto al Bauer: ora l'autopsia e i test tossicologici

Per ora la pista principale resta quella di un incidente senza responsabili. Polizia al lavoro

Sono in corso gli accertamenti sulla morte del 22enne slovacco trovato martedì mattina dopo essere precipitato dall'ultimo piano dell'hotel Bauer, a Venezia. Gli investigatori della squadra mobile e gli specialisti della polizia scientifica ieri hanno passato la giornata a ispezionare le stanze e gli spazi esterni dell'albergo, oltre a sentire i due amici che erano con lui. Altri elementi utili potrebbero emergere dall'autopsia, che sarà eseguita nelle prossime ore, e dai risultati dei test tossicologici.

Per ora le indagini si stanno concentrando sull'ipotesi di un episodio accidentale, una tragica fatalità che non avrebbe responsabili. I tre ragazzi erano in vacanza per qualche giorno a Venezia, alloggiavano al Bauer e probabilmente durante la serata precedente avevano bevuto. Poi erano andati a letto. A un certo punto, secondo la ricostruzione fatta dalla polizia, il 22enne avrebbe lasciato la camera. Era in abbigliamento da notte, boxer e una maglietta. Avrebbe percorso un tratto di corridoio e sarebbe uscito in corrispondenza di un balconcino, accanto alla scala antincendio che dà su un cortile interno. Da lì, sporgendosi, sarebbe caduto in basso.

Solo la mattina successiva la tragedia è stata scoperta. Il personale dell'albergo ha trovato il corpo a terra e avvertito le forze dell'ordine e i soccorsi, che però non hanno potuto fare nulla. Il ragazzo, probabilmente, era morto da diverse ore. La proprietà del Bauer, uno degli hotel più noti e rinomati di Venezia, non ha rilasciato dichiarazioni sull'episodio.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Proseguono le indagini sul 22enne morto al Bauer: ora l'autopsia e i test tossicologici

VeneziaToday è in caricamento