rotate-mobile
Martedì, 16 Agosto 2022
Cronaca Cannaregio

Scene da film a Venezia, inseguimento di un natante in piena notte

Alle 00,35 una barca ha tentato di sfuggire ad una volante. Un poliziotto è salito sul natante in fuga. Ne è nata una colluttazione, finita in acqua

 

Inseguimento notturno in acqua da parte di una delle volanti della questura veneziana. Alle ore 00.35 circa, navigando lungo Cannaregio F.ta Nove, altezza sacca S. Girolamo, in direzione Ospedale S. Giovanni e Paolo, agenti notavano luci di proravia di un natante, che navigava ad elevata velocità. Intimato inutilmente al conducente di fermarsi, la volante si è posta all’inseguimento dei fuggitivi, fin quando i poliziotti sono riusciti a saltare all’interno del natante. Repentinamente i due si scagliavano con il corpo contro gli agenti colpendoli al basso ventre e alle gambe nel tentativo di farli cadere fuori bordo, anche  approfittando dell’ampio rollio della piccola barca. Da qui ne scaturiva una colluttazione che portava gli agenti a bloccare entrambi i rei mediante l’applicazione delle manette di sicurezza. Il conducente non si è dato per vinto, con le manette ai polsi dietro la schiena, ha spinto in acqua un poliziotto. L’operante a causa della spinta indietreggiava cadendo fuori bordo, portandosi appresso il conducente del natante nel tentativo di evitare la caduta in acqua. 
 
Immediatamente il giovane, veniva issato sul natante della Polizia. Ristabilito quindi il controllo della situazione e accertata l’impossibilità di riuscire a reperire quanto buttato fuori bordo dai fuggitivi, la volante rientrava in Questura, dove, visto quanto compiuto dai soggetti fermati, che si sono indistintamente liberati di un involucro probabilmente contenente sostanza illecita, si provvedeva a sottoporli entrambi a perquisizione personale e del natante. Tali atti davano tutti esito negativo. Uno dei due fuggitivi, pregiudicato, evidenziava la classica sintomatologia dell’ebbrezza alcolica, risultando poi positivo all’alcool test. B. N. è stato tratto in arresto per resistenza a Pubblico Ufficiale e denunciato per guida in stato di ebbrezza. Per gli agenti cure sanitarie con pochi gionri di prognosi.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Scene da film a Venezia, inseguimento di un natante in piena notte

VeneziaToday è in caricamento