Terrore in banca a Fossò: cliente minacciata, bottino magro per i ladri

Alle 12.30, un uomo con parrucca e occhiali è entrato nella filiale della Banca del Veneziano seguito da altri due. Il congegno a tempo della cassaforte li ha lasciati con un pugno di mosche

Momenti di terrore per una cliente che verso le 12.30 di oggi si trovava nella filiale di Fossò della Banca del Veneziano, in via Provinciale Nord 39. In quel momento, infatti, è entrato un uomo travisato con una parrucca e degli occhiali. Le sue intenzioni sono state subito chiare a tutti. Il malvivente, infatti, ha tirato fuori un coltellino a serramanico e ha dichiarato ai presenti che quella era una rapina.

 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

All'interno c'erano cinque o sei clienti, oltre ai dipendenti degli sportelli. L'uomo poi ha preso per il collo la donna e ha intimato al personale di aprire le bussole e consegnargli il denaro. Altrimenti le avrebbe fatto del male. Nel frattempo avevano fatto il loro ingresso altre due persone con il passamontagna. L'aggressore, dall'accento del posto, constatando che "a disposizione" c'erano solo 200 euro in contanti nelle casse, ha chiesto che venisse aperta la cassaforte. Richiesta perpetrata fuori tempo massimo, visto che il congegno di sicurezza a tempo era già entrato in azione.

Dopo aver tenuto in scacco i presenti per alcuni interminabili minuti, i tre se ne sono quindi andati con il magro bottino a bordo di una Fiat Punto, poi ritrovata poco distante in una via centrale del paese, vicino alla piazza. I rilievi dei carabinieri hanno permesso di scoprire che il veicolo era stato rubato stanotte a Castelfranco Veneto. Evidentemente la batteria è fuggita con un'ulteriore auto lasciata apposta in zona.

Il 3 gennaio scorso la filiale era stata teatro di un altro tentativo di rapina. In quel caso, però, la sciarpa che doveva coprire il volto al malintenzionato si spostò. Fu semplice quindi per i militari arrestare un 38enne del luogo.
 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Polemiche su tre consiglieri leghisti per la richiesta del bonus Inps da 600 euro

  • Chiusura del raccordo da Venezia verso la tangenziale di Mestre

  • Morto un uomo in spiaggia a Jesolo

  • Il sindaco di Spinea Martina Vesnaver e il bonus da 600 euro

  • Barchino contro una bricola: almeno un ferito grave

  • Malore dopo un festino a base di alcol ed eroina: abbandonato in auto dagli amici

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento