menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Sorpreso in Psichiatria col coltello, lo punta contro i carabinieri: immobilizzato a terra

E' successo nel primo pomeriggio di venerdì nell'ospedale di Chioggia. Un 57enne di Cona era intento a tagliarsi il formaggio, alla viste dei militari ha però dato in escandescenze

E' stato sorpreso nella camera d'ospedale mentre era intento a tagliare il formaggio con un coltello a serramanico. Non certo uno strumento consono per un paziente ricoverato in Psichiatria dopo un Trattamento sanitario obbligatorio. Alla fine sono dovuti intervenire i carabinieri, immobilizzandolo a terra, per evitare guai peggiori. E' accaduto nell'ospedale di Chioggia nel primo pomeriggio di venerdì: nel mirino è finito un 57enne residente a Cona che in precedenza era stato trasferito nel nosocomio clodiense per qualche problema. A un certo punto gli infermieri l'hanno sorpreso mentre placidamente si stava tagliando il formaggio.

Situazione a rischio

E' da lì che è scattato il trambusto, con i sanitari che hanno chiesto l'intervento delle forze dell'ordine prima che la situazione potesse degenerare. Alla vista dei carabinieri, però, il 57enne si è infervorato ancora di più, non esitando a puntare la lama in direzione dei militari. D'appoggio sono intervenuti anche gli agenti del commissariato locale.

Uomo immobilizzato a terra

A quel punto, da protocollo, si è reso necessario immobilizzare l'esagitato a terra, riuscendo a strappargli di mano il coltello a serramanico, subito sequestrato. L'uomo era fuori controllo e il rischio era che potesse fare del male agli altri e a se stesso. Al termine degli accertamenti l'uomo è stato denunciato per porto abusivo di arma da taglio e per minacce a pubblico ufficiale.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Estate 2021, Ryanair annuncia 65 nuove rotte dal Veneto

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento