menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Insegnanti col contagocce, solo in 184 verranno assunti di ruolo

Nel Veneziano la richiesta è di 1.100 nuovi docenti, ma ad avere un posto fisso saranno in pochissimi. E forse nemmeno tra i primi in graduatoria

I posti liberi sono oltre un migliaio, ma ad ottenere una cattedra di ruolo nel Veneziano non saranno neppure in 200. Questi i dati diffusi dalla Cgil in merito alle assunzioni annunciate martedì dal ministero dell'Istruzione. Insomma, per i 44 comuni della provincia, come scrive la Nuova Venezia, la situazione non è destinata a migliorare da un giorno all'altro.

I NUMERI - Questi, in sintesi, gli assunti e le richieste delle varie scuole: negli asili i nuovi insegnanti di ruolo saranno 27, anche se ci sono 69 posti liberi; per le elementari invece saranno 60, nonostante i 135 posti liberi; nella scuola media 41, con 172 posti liberi; anche per le scuole superiori i nuovi docenti di ruolo saranno 41, ma i posti liberi sono ben 242. Diversa la situazione degli insegnanti di sostegno: le scuole ne chiedono 520, a divenire di ruolo saranno solamente in 15, ma in questo caso è anche più complicato trovare professionisti adatti al ruolo. In totale, quindi, si parla di 184 assunzioni a fronte di 1.100 posti liberi

CONCORSI E PRECARI – La minima percentuale di “fortunati” verrà selezionata come previsto dalla legge, ovvero la metà tra le graduatorie dei precari e l'altra metà da quelle del concorsone indetto dal ministro Profumo. Peccato che alcune graduatorie non siano ancora pronte e che per alcune materie siano ancora in corso gli esami orali. Difficile, quindi, che per l'inizio dell'anno scolastico, tra poche settimane, le cattedre siano tutte assegnate. Il piano B è già previsto: in caso le “classifiche” tardino oltre il 31 agosto, termine ultimo previsto dal ministero, bisognerà pescare i candidati dal concorso del '99, un'ipotesi che già spaventa per la mole di polemiche che scatenerà. D'altronde a nessuno piacerebbe restare perdere un posto di lavoro per un ritardo burocratico.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

L'agriturismo di Jesolo in cui sono allevati 200 struzzi

Attualità

L'assist del comandante: «Sì alle uscite nel rispetto delle regole»

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento