menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Spacciatore sorpreso con 100 grammi di hashish a Padova: "Droga destinata a Musile"

L'arresto nei giorni scorsi. Nei guai un tunisino che aveva nascosto lo stupefacente nel cappuccio del cappotto con 350 euro. Nel suo domicilio trovato un bilancino di precisione

A incastrarlo è stato il fiuto delle unità cinofile, che non si sono lasciate scappare un pusher che al contrario stava cercando di farla franca facendo finta di nulla per poi iniziare a correre dalla parte opposta. Nei giorni scorsi la guardia di finanza di Padova ha arrestato uno spacciatore di nazionalità tunisina sorpreso nei pressi della stazione ferroviaria. E' stato trovato in possesso di 100 grammi di hashish, droga con ogni probabilità destinata alla piazza di Musile di Piave, dove il magrebino è domiciliato. 

"Droga destinata a Musile"

B.R. ha capito di essere nei guai mentre si apprestava a imboccare il sottopasso della stazione: alla vista delle unità cinofile ha cambiato subito direzione fuggendo a piedi. Dopo un breve inseguimento, è stato raggiunto e bloccato dai militari. Perquisito, aveva nel cappuccio del giubbino una placca da 100 grammi di hashish e 350 euro in banconote da 50. Come detto, lo stupefacente era destinato a Musile di Piave: i finanzieri, dopo aver espletato le operazioni di perquisizione personale, si sono diretti al domicilio del sospetto per effettuare una perquisizione al termine della quale è stato requisito un bilancino di precisione. Lo spacciatore è stato arrestato e portato al carcere "Due Palazzi" di Padova.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
social

Blue Monday: oggi è il giorno più triste dell'anno, ecco perché

Attualità

Chiude la sezione Covid 4 all'ospedale di Jesolo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento