rotate-mobile
Cronaca Dorsoduro / Campo Santa Margherita 30123, Venezia

Centinaia cessioni di droga, preso il pusher della movida veneziana

Un 25enne colombiano aveva lasciato la laguna per Siviglia, dove è stato arrestato. Era il punto di riferimento dello spaccio universitario

Forse aveva capito che per lui era meglio cambiare aria. Del resto già i primi sequestri di droga avevano iniziato a portare i carabinieri della compagnia di Venezia sulla strada giusta. Si sentiva più sicuro a Siviglia, lontano dalla laguna. Ma la giustizia è arrivata fino a lì. Finisce in manette, grazie anche alla polizia spagnola, lo spacciatore della movida veneziana.

Punto di riferimento per giovani e universitari in cerca di hashish e marijuana durante le serate passate in laguna. Un colombiano di 25 anni è stato arrestato nell'ambito dell'operazione che ha portato in carcere nel gennaio scorso due veneziani residenti alla Giudecca. All'interno di un magazzino nella disponibilità di uno dei veneziani finiti nel mirino (un 47enne nato a Chioggia) vennero trovati e sequestrati venti chili di droga. Destinata a tutto il centro storico. A far parte del sodalizio anche il giovane colombiano, partito alla volta di altri lidi nel settembre scorso.

I carabinieri del nucleo operativo hanno ricostruito la sua attività illegale accertando oltre 150 cessioni di droga tra febbraio e luglio del 2013. Dal Carnevale all'estate. Per questo ora dovrà rispondere di spaccio. In attesa della sua estradizione in Italia.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Centinaia cessioni di droga, preso il pusher della movida veneziana

VeneziaToday è in caricamento