Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca

I parametri migliorano e il Veneto spera nella zona gialla dalla prossima settimana

Oggi i dati regionali all'Iss, che venerdì si esprimerà sulla situazione epidemiologica italiana con il consueto report. Attese nuove ordinanze di Speranza tra venerdì e sabato

Mancano tre giorni al nuovo report settimanale dell'istituto superiore di sanità (Iss) sulla situazione epidemiologica in Italia. Un monitoraggio che porterà alla riunione della cabina di regia con Comitato tecnico scientifico (Cts) e ministro della Salute Roberto Speranza. Dopo altri sette giorni di zona arancione, dal 31 gennaio il Veneto potrebbe tornare dopo diverso tempo in area gialla. I parametri ci sono tutti, c'erano anche nelle scorse settimane, ma come ripetuto più volte dal presidente della Regione Luca Zaia, la nostra Regione è stata confermata in via prudenziale nella fascia di rischio intermedia.

In Veneto parametri da zona gialla

Ad oggi, purtroppo, l'unica curva che non scende è quella dei morti. L'Rt venerdì scorso era assestato a 0,81, e quindi ben al di sotto della soglia 1 che assicura la zona arancione. L'ospedalizzazione è in netto miglioramento, con le terapie intensive scese sotto quota 300 (261 secondo il bollettino di Azienda Zero di martedì 27 gennaio) e il numero dei contagi in flessione.

Oggi intanto i dati regionali sull'andamento del contagio iniziano a essere inviati a Roma: l'Iss venerdì farà l'abituale quadro della situazione, indicando quali sono le Regioni in cui il rischio contagio e la pressione ospedaliera sono in calo  e quelle in cui eventualmente sono necessarie restrizioni ulteriori. Nei giorni scorsi, invece, Zaia ha professato una certa sicurezza: «Se i parametri continuano a migliorare o rimangono stabili a quelli di oggi, il Veneto potrebbe essere in zona gialla dalla prossima settimana». 

Mantenere alta la guardia

Se lo scenario dovesse davvero verificarsi con il cambio di fascia per il Veneto, la guardia dovrà comunque mantenersi molto alta. «La nostra Regione - ha ricordato Zaia nei giorni scorsi - ha fatto molti sacrifici in queste ultime tre settimane di zona arancione. Spero si possa tornare in zona gialla dalla prossima settimana anche se ieri, quando sono uscito per fare una passeggiata, ho visto ancora tanta gente senza mascherina. Germania e Gran Bretagna non ne stanno ancora venendo fuori. In Francia e Spagna i contagi stanno tornando a salire. C'è poco da fare baldoria ma è vero che la nostra Regione sta tirando un sospiro di sollievo».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I parametri migliorano e il Veneto spera nella zona gialla dalla prossima settimana

VeneziaToday è in caricamento