Vinyls, rischio bomba ambientale: tre milioni per togliere rifiuti tossici

La Regione ha stanziato la cifra per rimuovere tutte le sostanze ancora presenti nel sito di Porto Marghera. Rischio sversamenti in laguna

La Giunta regionale ha stanziato 3.241.500 euro per rimuovere i rifiuti pericolosi presenti nell’area della Vinyls di Porto Marghera. L'intervento dopo la denuncia da parte degli ex dipendenti del sito, che continuano a lavorare per salvaguardare i livelli di sicurezza dell'impianto. “Questo decisione – ha spiegato l’assessore Renato Chisso, promotore dell’iniziativa – verrà eseguita in sostituzione della società inadempiente, nei confronti della quale saranno avviate le procedure per recuperare le somme spese per la bonifica”.

Nell’area Vinyls, secondo la Regione, sono presenti rifiuti pericolosi (acque con Dicloroetilene, Dicloroetano, Percloroetilene, fanghi e terre contaminati, oli lubrificanti) che hanno creato una grave situazione di rischio ambientale, con il pericolo che i contaminanti vengano sversati in laguna. “Gli effetti di questi sversamenti sarebbero disastrosi per l’ecosistema – ha fatto presente Chisso – in quanto provocherebbero l’avvelenamento e la morte della flora e della fauna in un raggio non prevedibile, con un danno economico e ambientale altissimo in uno dei territori più preziosi d’Italia”.

Palazzo Balbi in una nota sottolinea che la Prefettura di Venezia aveva più volte sollecitato il curato fallimentare a intervenire, ma la mancanza di fondi ha impedito che questi potesse avviare qualsiasi azione di smaltimento. A seguito di una riunione convocata a Ca' Corner il 26 novembre scorso, il 6 dicembre successivo il presidente della Regione Luca Zaia aveva chiesto al ministero dell’Ambiente di far fronte all’emergenza in sostituzione della proprietà, utilizzando i fondi statali disponibili per la messa in sicurezza e la bonifica del Sito di Interesse Nazionale di Porto Marghera.

Il 10 gennaio il ministero ha dato il proprio assenso per l’utilizzo di tali fondi ancora disponibili. “Con il provvedimento di Giunta si avvia l’iter tecnico-amministrativo – sottolinea Chisso – che porterà alla completa messa in sicurezza dell’area Vinyls".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • Controlli a tappeto nel Veneziano, quattro arresti

  • Fermato con la cocaina, in casa un arsenale di armi e esplosivo al plastico

  • Badante si schianta con l'auto: aveva un tasso alcolemico di 3,33

Torna su
VeneziaToday è in caricamento