Emozioni e musica: a San Stino di Livenza va in scena l'autismo

A San Stino di Livenza, il 13 novembre, uno spettacolo sulla sensibilizzazione ai disturbi che l'autismo può provocare. Il "Teatro delle Lune" darà vita ai testi di Pier Carlo Morello, primo autistico ad essersi laureato in Italia.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Pier Carlo Morello, primo ragazzo autistico ad essersi laureato in Italia, porterà in scena i suoi brani per una serata di sensibilizzazione.

Si intitola “E navigo a vista nella speranza di essere” lo spettacolo che andrà in scena venerdì 13 novembre alle ore 20:45 al Teatro Romano Pascutto di San Stino di Livenza (Venezia).
Il tema che sarà affrontato durante la serata è l’autismo.
Il “Teatro delle Lune” di Padova, composto da Berardo e Conte (voci), Norris (pianoforte) e Colosio (filmati), darà corpo e voce ai testi di Pier Carlo Morello, giovane autistico – il primo in Italia – ad essersi laureato, all'Università di Padova, in Scienze Umane e Pedagogiche.
Sarà uno spettacolo toccante: Pier Carlo, che sarà presente, con i suoi testi porterà il pubblico per mano nel misterioso e affascinante mondo dell’autismo. Sarà u​n d​ialogo tra la musica delle parole e le parole della musica sopra un mare di immagini.
"Sono 2,5 su 1000 le persone, in Italia, ad essere affette da disturbi dello spettro autistico" spiega l'ideatrice dell'evento, Cristina Cibin, mamma di Gianluca, anch'egli ragazzo autistico "Non possiamo fare finta che l'autismo non esista: serve conoscere questo mondo per capire che l'inclusione sociale è possibile". Gianluca ha iniziato da un anno a questa parte un percorso di comunicazione aumentativa, lo stesso percorso che ha portato Pier Carlo a potersi laureare, "grazie a questo" continua Cibin "ho scoperto la capacità di mio figlio ad interagire meglio con tutti quanti gli stanno intorno" e conclude: "Anche le persone autistiche hanno delle capacità da non sottovalutare".
Il sogno di Pier Carlo e l’obiettivo della serata è quello di diffondere informazioni su questa condizione di vita e “c​ostruire ponti tra mondi tipici e atipici per fare incontrare i​dentità diverse nella comune umanità”.

"Lento è il mio scrivere

a strati, a salti, a scatti. Ambiguo

Ho frotte di pensieri orfani di parole.

Esconocomeesconoseescono…

…da tempo sono uscito dalla mia clandestinità:

scrivo… e navigo a vista… nella speranza di essere"

Pier Carlo Morello

Organizzato dall’associazione Oikia di Padova, con il patrocinio del Comune di San Stino di Livenza e grazie al supporto di TUA Assicurazioni, Avis, Aido, Cartoleria Benedet, OSA Market, Bar Boatto, Rugby San Donà, Angsa, Parlaredaltro.it, lo spettacolo sarà ad ingresso libero.
Parlare d’Altro ospiterà in questi giorni interviste ed approfondimenti sull’autismo e sullo spettacolo. Aspettando l'evento oltre un centinaio di persone - tra le quali anche il Sindaco di San Stino, Cappelletto - hanno risposto, chi con storie, chi con esperienze, chi con semplici frasi, alla domanda lanciata dal sito: "Che cos'è per te l'autismo?". 

Per informazioni ulteriori e per interviste pregasi scrivere alla mail parlaredaltro@gmail.com oppure telefonare al numero 0421311948 (Cristina Cibin).

I più letti
Torna su
VeneziaToday è in caricamento