La nazionale azzurra a Caorle per il tricolore di paraduathlon

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Un evento tricolore che si arricchisce grazie al paraduathlon. Domenica 18 ottobre a Caorle è in programma il campionato italiano di duathlon sprint per le categorie assolute, under 23 e junior. All’interno della rassegna, ci sarà spazio anche per il tricolore di paraduathlon che porterà al Lido di Altanea gli azzurri della nazionale che tante soddisfazioni hanno già regalato al paese.

Un appuntamento importante per il movimento, che già aveva trovato spazio, in questa difficile stagione segnata dal Covid, nel Triathlon Sprint dell’Alpago, nel bellunese, sempre organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto. Per la prima volta il paraduathlon fa tappa nella località balneare veneziana, aggiungendo valore a un progetto che vede triathlon e duathlon ormai legati a doppio filo a Caorle. E saranno in tanti ad onorare uno degli eventi più importanti dell’anno.

Tra gli annunciati protagonisti c’è Veronica Yoko Plebani, già bronzo europeo e quarta ai mondiali, giovane che ha già vissuto l’esperienza della paralimpiadi, sia estive (con la canoa) sia invernali (con lo snowboard) e sogna ora Tokyo 2021 nel triathlon. Per lei anche la recente esperienza di scrittrice: da alcuni giorni è infatti uscito, edito da Mondadori, il suo libro “Fiori affamati di vita”. Non mancheranno poi due uomini d’esperienza come Michele Ferrarin e Giovanni Achenza, che alle Paralimpiadi non solo hanno partecipato ma anche conquistato medaglie: Rio 2016 ha portato loro rispettivamente l’argento e il bronzo nella gara sprint a cronometro. In campo femminile, ci sarà anche Rita Cuccuru, nel 2014 già di bronzo ai mondiali di paratriathlon: sarda trapiantata nel modenese, sogna anche lei Tokyo 2021. Attesa anche per il bresciano Federico Sicura, ipovedente in gara con la guida Daniel Hofer; obiettivo di questo tricolore non è solo la maglia di campione italiano ma anche fare esperienza gara e aggiungere chilometri nel percorso per conquistare la qualifica per le paralimpiadi del prossimo anno.

“Siamo molto contenti di essere riusciti a salvare il campionato italiano di paraduathlon che si sarebbe dovuto disputare a Firenze il 15 marzo - Neil Mac Leod, project manager del settore paratriathlon della Fitri – questo è un ulteriore bel segnale di ripartenza e, in particolare, è bellissimo tornare a gareggiare in un evento organizzato da Silca Ultralite Vittorio Veneto che ci ha già “ospitato” in Alpago, per il primo evento di paratriathlon nell’era post Covid. Poter poi gareggiare nella stessa rassegna dedicata ai normodotati è molto piacevole. I percorsi di Caorle si prestano a buone gare e sono curioso di vedere come se la caveranno i nostri azzurri. Per loro è fondamentale ritrovare i tempi di gara, le sensazioni, il fervore agonistico in vista del percorso per la qualifica alle paralimpiadi di Tokyo 2021”.

La manifestazione organizzata da Silca Ultralite Vittorio Veneto, supportata in primis dall’amministrazione comunale e dalla Fondazione Caorle Città dello Sport, avrà come campo gara il lido di Altanea. Oltre al tricolore di paraduathlon, la rassegna assegnerà i titoli italiani, maschili e femminili, sulla distanza sprint (5 chilometri di corsa a piedi, 20 chilometri di ciclismo, 2,5 chilometri di corsa a piedi) per le categorie assoluta, under 23 e junior. Il campionato italiano a squadre verrà attribuito mediante la somma di tempi (2 tempi donne e 2 tempi uomini), vista l'impossibilità di svolgere la prova nel formato Mixed Relay.

Nell'organizzazione della manifestazione, che ha avuto l'autorizzazione della Fitri e il patrocinio e la collaborazione di Regione Veneto, ci sono Città di Caorle, Fondazione Caorle Città dello Sport, Polizia Locale di Caorle, Guardia di Finanza sezione Venezia, Consorzio di Promozione turistica Caorle e Venezia Orientale, Ancc Federazione interprovinciale di Treviso – Belluno – Venezia, Us Acli, Asd Olimpicaorle, Comitato Psm, Associazione Proprietari Porto Santa Margherita, Villaggio Altanea, Agenzia Lampo, Maratona di Treviso, Asd Trevisomarathon, Vi.Spo Srl e K-Timing. A sostenere l’evento Silca SpA, Méthode, Banca Prealpi SanBiagio, Pef, Manuel Caffè, Pasta Sgambaro, Cantina Campion, Kyron, San Benedetto, Eurovelo, Karhu, Amadio F.lli, Dopla, Doge Logistica, Sogno Veneto, La Spiga Bio e Albio.

Per informazioni visitare il sito internet www.silcaultralite.it, telefonare al numero 0438-1918104 (ore ufficio) o scrivere una mail a triathlon@trevisomarathon.com.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento