rotate-mobile
Giovedì, 19 Maggio 2022
Mestre Mestre Centro / Via Alessandro Poerio

Padiglione della Biennale all'M9? "Possibile". Annunciate mostre di livello a Mestre nel 2018

L'ad di Polymnia, Zingarelli: "Stiamo parlando con la Biennale anche per la sezione sul cinema multimediale della Mostra". Al Candiani e Forte Marghera "esposizioni internazionali"

"Certo, stiamo ragionando anche su questo. E speriamo di arrivare fino in fondo". Un padiglione della Biennale d'arte contemporanea in pieno centro a Mestre? Possibile, almeno stando agli intenti di Valerio Zingarelli, amministratore delegato di Polymnia Venezia, la società che sta curando il progetto del polo culturale M9. La sua inaugurazione è prevista il 1 dicembre 2018, ma già sono in corso contatti per portare "un po' di Biennale" a due passi da piazza Ferretto.

Un padiglione in centro a Mestre?

Il terzo piano del palazzo espositivo, infatti, si contraddistinguerà per delle esposizioni temporanee che sonderanno il futuro delle discipline artistiche e tecniche. L'ideale per aprire le porte a qualche progetto, magari un padiglione vero e proprio, della Biennale. "E' un discorso che stiamo intavolando - conferma Zingarelli - anche perché qui avremo un cinema 4k di ultima generazione". Non solo arte contemporanea, dunque, ma l'osmosi con la Biennale potrebbe allargarsi anche alla sezione del cinema virtuale che ha raccolto critiche positive durante l'ultima rassegna nell'isola del Lazzaretto Vecchio: "Si parlerebbe naturalmente non della prossima kermesse, ma quella del 2019 - conclude Zingarelli - Di certo queste tecnologie ce le invidieranno in gran parte d'Italia. Sfruttiamole".

Ecco come apparirà il Museo del Novecento a Mestre - VIDEO

L'M9 prende forma

Candiani e Forte Marghera: "Nel 2018 progetti di eco internazionale"

Parole che giungevano in contemporanea all'inaugurazione della mostra "Attorno al vetro e il suo riflesso nella pittura" al centro culturale Candiani: opere del Museo del vetro di Murano sono state portate in terraferma nell'ambito di un inedito parallelismo tra vetro e pittura. L'ennesimo esempio di commistione artistica tra laguna e terraferma, come il padiglione della Biennale a Forte Marghera: "Continueremo in questa direzione - ha dichiarato a margine della presentazione la direttrice della Fondazione Musei Civici, Gabriella Belli - il 2017 per noi è stato molto positivo, ma stiamo lavorando a progetti dal respiro internazionale per il prossimo anno. Sia al Candiani, sia a Forte Marghera". Biennale e Fondazione Musei Civici sempre più rivolti verso la terraferma, anche se naturalmente il "clou" resta in laguna: "Alzeremo ulteriormente l'asticella - ha dichiarato l'assessore al Turismo, Paola Mar - Stiamo investendo molto sulla cultura a Mestre, l'ambito di queste iniziative oramai non può che essere metropolitano". 

Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Padiglione della Biennale all'M9? "Possibile". Annunciate mostre di livello a Mestre nel 2018

VeneziaToday è in caricamento