Torna progetto Moves della città metropolitana di Venezia

Mobilità sostenibile ed educazione stradale con Zelda Teatro

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Venezia, 28 gennaio 2020. MOVES, il progetto promosso dalla Città Metropolitana di Venezia dedicato alla mobilità sostenibile, torna nelle scuole con due ore di spettacolo e approfondimento a cura di Zelda – compagnia teatrale professionale per sensibilizzare le giovani generazioni sulla sicurezza stradale e sull’eco guida.

Gli istituti aderenti al progetto avranno la possibilità di assistere allo spettacolo I VULNERABILI di e con Filippo Tognazzo e alle lezioni di approfondimento a cura della Polizia Stradale di Venezia, del Consorzio di Autoscuole VEneziane CAVE e del Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Padova. Ad aprire la mattinata l’attore e autore Filippo Tognazzo che attraverso il suo spettacolo (oltre 130.000 spettatori in 400 repliche e premio EICMA per l’importante messaggio di educazione stradale rivolto ai giovani diffuso attraverso un uso innovativo del linguaggio teatrale) propone il tema della sicurezza stradale in modo diretto, divertente e al tempo stesso rigoroso.

Nella ricerca preliminare sono stati coinvolti importanti enti ed esperti: epidemiologi sociali, comunicatori, ingegneri meccanici, fisici, medici e ricercatori. Un lavoro svolto a partire da dati precisi e puntuali, espressi con un linguaggio dinamico ed efficace, che affronta una tematica seria e complessa senza mai risultare noioso, retorico o banale. Così vengono affrontati temi quali i tempi di reazione, la velocità, la distrazione, la comunicazione, i crash test e la sicurezza passiva, fino al concetto chiave di vulnerabilità. Allo spettacolo seguono e si alternano l’approfondimento a cura della Polizia Stradale sul tema della sicurezza stradale, la lezione di eco guida a cura del Consorzio di Autoscuole Veneziane CAVE (che fornisce degli elementi pratici per poter ridurre consumi e inquinamento) e l’aggiornamento sulle nuove tecnologie di guida (anche in funzione ad episodi di distrazione e di stanchezza) a cura Dipartimento di Ingegneria Civile dell’Università di Padova.

Sono 20 gli eventi a disposizione degli Istituti aderenti a progetto MOVES (di cui 3 già realizzati a fine 2019). I prossimi appuntamenti in programma il 6 febbraio al Liceo Stefanini di Mestre e il 18 e 19 marzo all’Auditorium Trevisin di Mirano per l’Istituto Levi Ponti e l’Istituto Scolastico 8 Marzo – K. Lorenz. Altre date sono in fase di programmazione.

Il progetto MOVES (MObilità sostenibile nel territorio VEneziano e nelle Scuole), condotto dalla Città Metropolitana di Venezia e finanziato nell’ambito del Programma sperimentale nazionale di mobilità sostenibile casa-scuola e casa-lavoro promosso dal Ministero dell’Ambiente, prevede una serie di attività atte a facilitare l’implementazione di azioni ecosostenibili per gli spostamenti degli studenti e del personale degli istituti scolastici secondari di secondo grado del territorio metropolitano. Il progetto è in linea con la legge 28/12/2015 n. 221 che prevede, all’art. 5, che tutti gli istituti scolastici nominino la figura del “mobility manager scolastico” (MMS), un soggetto interno alla struttura il cui compito principale è la sensibilizzazione della popolazione scolastica a modalità di spostamento ecocompatibili, la redazione del Piano degli Spostamenti Casa-Scuola (PSCS), documento che monitora le modalità di spostamento degli studenti e del personale dell’istituto proponendo azioni di mobility management finalizzate alla riduzione dell’inquinamento e della congestione da traffico ed all’incentivazione a spostamenti sostenibili.

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
VeneziaToday è in caricamento