menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay
Foto: Murano, archivio

Foto: Murano, archivio

Restauro della vetreria Nuova Venier a Murano, passa il progetto in giunta

Ora il voto in Consiglio comunale. De Martin: «Volano di riqualificazione del nostro territorio e occasione di nuovi posti di lavoro»

Arriva il sì definitivo della giunta al progetto definitivo di ristrutturazione edilizia e ampliamento delle vetrerie Venier in Fondamenta Navagero a Murano. Ora il procedimento sarà sottoposto al Consiglio comunale per l’approvazione definitiva.

L'ampliamento

Il piano prevede la ristrutturazione di alcuni immobili esistenti e la realizzazione di un nuovo corpo di fabbrica su due piani oltre alla realizzazione di un magazzino su corte interna. Il compendio si estende su una superficie di circa 2.000 metri quadrati e comprende 1.260 metri quadrati di edifici e 750 di scoperto. Il progetto prevede di aumentare l’attuale superficie di altri 404 metri quadrati.

L'altro progetto

Per quanto riguarda la Vetreria Estevan-Rossetto, sempre a Murano, anche in questo caso la procedura di Suap, Sportello Unico Attività Produttive, è finalizzata a una riqualificazione urbanistica dell’area con il riordino dell’insediamento esistente. Il progetto prevede la ristrutturazione di alcuni immobili esistenti (con delle ricomposizioni volumetriche) e la realizzazione di alcuni piccoli corpi di fabbrica al fine di massimizzare al meglio gli spazi della fornace. I disegni sono approvati dalla legge regionale in deroga allo strumento urbanistico vigente in quanto non è possibile, secondo l’attuale piano regolatore di Murano, prevedere ampliamenti e ristrutturazioni in alcuni edifici del compendio a causa dei vincoli imposti dalle tipologie edilizie degli edifici.

Investimenti e sostegno

«Con questa delibera sulla quale, dopo l'iter in Commissione consiliare, il Consiglio Comunale sarà chiamato ad esprimersi, l'Amministrazione comunale – commenta l'assessore Massimiliano De Martin – dimostra di essere dalla parte di tutte quelle realtà imprenditoriali e commerciali che, decidendo di investire nelle ristrutturazioni e ampliamenti delle loro attività, diventano volano di riqualificazione del nostro territorio e occasione di nuovi posti di lavoro per i nostri giovani. Accogliamo quindi positivamente la richiesta delle due vetrerie, sia perché i lavori saranno anche l’occasione per verificare e bonificare il sito dal punto di vista ambientale».

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

La Casa dei Tre Oci va al gruppo Berggruen Institute

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • social

    Perché San Valentino è la festa degli innamorati?

Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento