Cronaca

Autisti degli scuolabus in trincea: "Senza stipendio da 2 mesi", Comune: "Ditta pagata"

Lunedì in un volantino postato anche sui social i dipendenti hanno sottolineato che a fronte dei mancati pagamenti continueranno a fornire il servizio. Martedì la replica di Ca' Farsetti

Il post è diventato virale da lunedì, quando i dipendenti della società che fornisce il servizio di scuolabus nel territorio comunale di Venezia hanno deciso di rendere noto che oramai da due mesi non percepiscono nemmeno un soldo. Nonostante ciò, loro i bambini li portano a scuola con la consueta professionalità. Ma evidentemente non basta: "Cari genitori, il personale degli scolabus desidera informarVi che nonostante le continue promesse della società appalttatrice del Comune di Venezia di provvedere al pagamento puntuale degli stipendi, a tutt'oggi esiste un arretrato di oltre due mesi degli stessi", si legge nel volantino pubblicato sui social. 

Il commento di Ca' Farsetti

Sulla vicenda è intervenuta la stessa Ca' Farsetti, per bocca del direttore della direzione Affari generali del Comune, Fabio Cacco: "L'Amministrazione, manifestando piena solidarietà ai dipendenti della società, precisa che il Comune ha regolarmente pagato la ditta secondo quanto previsto dal capitolato di appalto e sta ponendo in essere tutte le azioni affinché vengano garantiti ai lavoratori i loro diritti - si legge in una nota - Proprio in quest’ottica, ringraziando per il senso di responsabilità i dipendenti che, nonostante il mancato pagamento dello stipendio, continuano a garantire un servizio così importante per le famiglie, il Comune di Venezia ha già sollecitato la ditta al pagamento delle retribuzioni dovute".

"Noi continueremo a portare i vostri figli a scuola"

I lavoratori sui social hanno chiesto sostegno ai cittadini per la "rivendicazione dei nostri diritti". "Noi comunque continuiamo a svolgere con cura e attenzione il nostro lavoro nell'accompagnare i vostri figli a scuola". 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Autisti degli scuolabus in trincea: "Senza stipendio da 2 mesi", Comune: "Ditta pagata"

VeneziaToday è in caricamento