Cronaca Cannaregio

"Non sposteranno di sede la nostra scuola", gli studenti del Fermi decidono di occupare

Istituto tecnico off limits martedì mattina a Cannaregio. I ragazzi lamentano di non avere avuto voce in capitolo sul possibile futuro trasloco della sede. Critiche alla "Buona Scuola"

Foto Twitter

Nonostante la Corte di Cassazione abbia dichiarato una volta per tutte che "occupare" a scuola sia reato, gli studenti dell'istituto Fermi di Venezia hanno deciso di passare all'azione. Perché a loro il cambio di sede dell'istituto tecnico di Cannaregio non va giù, e soprattutto puntano il dito contro il fatto di non avere avuto voce in capitolo. "Decisione presa senza interpellarci", attaccano. Chiedevano almeno un'assemblea d'istituto per capire il da farsi e per avere conferma (che ancora non ci sarebbe) di quanto accadrà nei prossimi mesi. Temi locali, però, si intrecciano anche agli argomenti di eco nazionale: nel mirino dunque finisce anche la riforma della "Buona Scuola". 

I giovani si oppongono quindi al possibile trasloco in palazzo Collalto. Per questo sono entrati da una finestra e martedì mattina hanno srotolato un grande striscione dichiarando: "Fermi tutti, da qui non ci spostiamo". Le recriminazioni riguardano anche i tagli che hanno interessato negli ultimi anni il mondo della scuola, con laboratori privi di una strumentazione adeguata o supplenze rese impossibili dalle carenze di fondi. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

"Non sposteranno di sede la nostra scuola", gli studenti del Fermi decidono di occupare

VeneziaToday è in caricamento