L'Its di Jesolo a Roma per FareTurismo Italia

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Un'occasione per incontrare operatori turistici, studenti, diplomati, laureati, docenti e presentare il segmento della formazione superiore, vera novità assoluta, nel panorama dell'offerta formativa in Italia e nel settore turistico in particolare.

L'Istituto Tecnico Superiore per il Turismo di Jesolo e Bardolino partecipa alla quinta edizione di FareTurismo Italia che si svolgerà dal 18 al 20 marzo a Roma presso il Salone delle Fontane - Eur e che rappresenta una preziosa opportunità per i giovani che progettano il proprio futuro professionale nel mondo turistico e per gli addetti ai lavori che si confrontano sulle tematiche della formazione e del lavoro.

La partecipazione alla manifestazione romana è l'evoluzione naturale della missione dell'Istituto jesolano con sede anche a Bardolino per la creazione di un legame sempre più concreto tra formazione specialista e realtà lavorativa che si è concretizzata ancor più quest'anno con missioni in Cina e seminari dedicati al turismo russo e cinese. Manager ed esperti dell'industria turistica incontreranno i giovani interessati a lavorare in questo settore per un confronto sulle figure professionali e sulle competenze emergenti.

Circa 30 i seminari di orientamento ed aggiornamento professionale a cura di Enti, Organizzazioni di Categoria, Associazioni professionali. Oltre 1500 i colloqui di selezione, previsti tra giovedì 19 e venerdì 20, da parte di prestigiose catene alberghiere, hotel e società di consulenza alberghiera. Tra le figure più ricercate: addetti ai reparti amministrazione, booking, sales manager.

"Se è vero che, negli ultimi anni, la tecnologia ha cambiato radicalmente il settore turistico - spiega il Presidente della Fondazione, Massimiliano Schiavon - la Fondazione Its Turismo di Jesolo e Bardolino mira a creare una figura professionale che utilizzi le tecnologie della comunicazione per operare nel sistema informativo dell'azienda, elaborare e promuovere l'offerta turistica nell'intera filiera, pianificare e gestire azioni che ottimizzino la qualità dei servizi e l'organizazione di eventi in un'ottica di valorizzazione delle risorse e del patrimonio culturale del territorio. Gli Its confermano di essere un buon lasciapassare per il lavoro: il 75 per cento circa dei nostri diplomati ha già un lavoro".

A tal proposito Giovedì 19 (dalle 11.00 alle 14.00) la Fondazione Its, con il preside e presidente RE.NA.I.A (Rete Nazionale istituti Alberghieri) Ilario Ierace, introdurrà al Convegno Nazionale "LA SFIDA DELL'ALTERNANZA SCUOLA LAVORO" in collaborazione con Federalberghi e MIUR.

Torna su
VeneziaToday è in caricamento