Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca San Michele al Tagliamento

Un quad in più a Bibione per le emergenze sulla spiaggia

Lo hanno acquistato gli operatori turistici: servirà a garantire maggiore velocità di intervento ai soccorsi, soprattutto sulla sabbia

Sulla spiaggia di Bibione (luogo, negli ultimi giorni, di diverse emergenze legate al caldo e al mare mosso) è in funzione un quad di soccorso in più, utile per intervenire rapidamente nei punti più difficili da raggiungere: ad esempio sulla sabbia, nei passaggi stretti, in mezzo alla natura o nelle zone pedonali molto affollate. Sono tutte situazioni ricorrenti quando si è in vacanza, quindi è fondamentale che non diventino una trappola nel momento in cui scatta l’emergenza.

Sono stati gli operatori turistici di Bibione ad acquistare questo mezzo speciale, che si aggiunge ad un altro quad già operativo in precedenza sul litorale di Bibione, lungo 9 chilometri. Il progetto è realizzato in collaborazione con Ulss 4, che ha affidato la gestione del pronto di primo intervento a Castel Monte onlus: il resto nasce dalla disponibilità delle associazioni di categoria Abit, Aba, Confcommercio, Bibione Spiaggia e Bibione Mare. Gli operatori riepilogano i vantaggi dell'impiego di questi mezzi più maneggevoli: «I sanitari salgono a bordo, arrivano rapidamente sul posto e già con l’attrezzatura. I quad di soccorso, inoltre, garantiscono supporto al soccorso ordinario in occasione di eventi ad alta densità di persone e un'attività di sorveglianza sul litorale, anche per quanto riguarda il rispetto delle normative Covid». Nel 2020, le richieste di impiego del mezzo speciale sono state quotidiane, un motivo in più per raddoppiare il servizio a vantaggio della sicurezza dei turisti.

Il dg Ulss 4 Mauro Filippi ha ricordato: «Con l'arrivo più consistente dei flussi turistici, in agosto, si intensifica anche l'attività di urgenza-emergenza in tutto il litorale: basti pensare che nei punti di primo intervento si registrano in media 70 accessi giornalieri. Per ottenere la massima efficacia negli interventi svolti dal personale medico e infermieristico, è tuttavia necessario avere a disposizione un efficiente parco mezzi. Questo quad donato dagli operatori turistici di Bibione, che ringrazio a nome dell’Ulss4, va a migliorare le dotazioni del punto di primo intervento di Bibione e quindi i soccorsi sul territorio, che allo stato attuale vengono effettuati con l'ausilio di due quad, una moto medica e due ambulanze (nelle 24 ore), oltre al servizio di elisoccorso».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Un quad in più a Bibione per le emergenze sulla spiaggia

VeneziaToday è in caricamento