"San Donà di Piave, il sindaco Cereser tiene a battesimo la nuova radiologia"

Il sindaco Andrea Cereser in visita alla struttura da poco rinnovata: “Per dare servizi di qualità ai pazienti servono investimenti in nuove tecnologie. Sono convinto che San Donà di Piave possa continuare ad essere attrattiva verso l’esterno proprio grazie ai suoi servizi di eccellenza, pubblici e privati”

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Riceviamo il comunicato e pubblichiamo: "Con un investimento che nel complesso ammonta ad oltre 1 milione di euro, la sede del Centro di Medicina San Donà di Piave è stata rinnovata sia all'esterno che all'interno. All'interno, grazie alla riorganizzazione degli spazi, sono stati ricavati circa 500 metri quadrati ad ambulatoriali e diagnostica, con una nuova radiologia. Nei giorni scorsi la visita del sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser, che ha elogiato la Direzione per l'investimento: "Considerando che l'esigenza di ogni persona è quella di avere risposta ai propri bisogni di salute , qui si può trovare un'offerta complementare a quella del pubblico e quindi servizi di qualità sia per la diagnosi ma anche per la cura. La crescita di questa struttura sembra riflettere quella della nostra città. Dove molte famiglie vengono a vivere proprio per l'eccellenza dei servizi, sia pubblici che privati". La nuova radiologia del Centro di Medicina è un caso di eccellenza in Italia. I referti infatti potranno essere scaricati dai pazienti e dai medici di base direttamente dal cloud, anche se ricoverati in strutture mediche ed Ospedali. Al suo interno troviamo è stata rinnovata sul fronte delle apparecchiature medicali: tavolo RX digitale, Densitometro Osseo DEXA, fondamentale per la diagnosi precoce dell'Osteoporosi, OPT (Ortopantomografia), necessaria per lo studio delle arcate dentarie ed il nuovo Mammografo digitale e di due ecografi digitali di ultima generazione, apparecchiature fondamentali per applicare il protocollo best standard per la diagnosi precoce del tumore al seno (mammografia + ecografia mammaria + visita). "Investire in prevenzione è oggi una priorità per il pubblico e lo deve essere giustamente anche per il privato - ha detto il sindaco di San Donà di Piave, Andrea Cereser - questo per una maggiore efficacia nelle cure ai pazienti ma anche per alleggerire i costi della terapia che stanno rendendo difficile la sostenibilità del sistema nazionale. Un plauso quindi a questa iniziativa, che prevede di investire nella prevenzione ma anche nella medicina complementare del territorio"".

Torna su
VeneziaToday è in caricamento