Cronaca

Salvini ha precettato lo sciopero dei trasporti: ridotto a 4 ore

Avm/Actv ha annunciato la possibile astensione dei lavoratori, con i conseguenti disservizi e cancellazioni, dalle 9 alle 13 di venerdì 15 dicembre

«Ho firmato per ridurre da 24 a 4 ore lo sciopero del trasporto pubblico locale previsto per questo venerdì, 15 dicembre». Lo afferma il vicepremier e ministro delle infrastrutture e dei trasporti, Matteo Salvini, in un video postato sui suoi profili social. «Il diritto a chiedere salari più adeguati è sacrosanto - aggiunge Salvini -, ma questo non può paralizzare l'Italia per un giorno intero, a ridosso del Natale. Da ministro dei trasporti devo garantire la mobilità ai 20 milioni di italiani che quotidianamente prendono un mezzo pubblico: è mio diritto ma anche mio dovere».

Clicca qui per iscriverti al canale WhatsApp di VeneziaToday

L'unione sindacale di base Usb, al termine di un confronto al ministero, ha annunciato che disubbidirà, scioperando per 24 ore. Saranno rispettate fasce di garanzia per i servizi essenziali. Inoltre i sindacati si rivolgeranno al Tar per sospendere l'ordinanza e chiederanno un incontro urgente alla presidente del Consiglio, Giorgia Meloni, per capire se l'aggressione al diritto di sciopero è "volontà comune di tutto il governo".

La nota di Avm/Actv

Avm/Actv ha annunciato in una nota ufficiale che saranno possibili cancellazioni e disservizi ai servizi di navigazione, automobilistico e tranviario dalle 9 alle 13. «Verranno garantiti i servi di navigazione secondo lo schema che verrà pubblicato nelle prossime ore sui canali digitali aziendali - scrive l'azienda -, mentre per il settore automobilistico e tranviario e per il servizio People Mover si considerino, ai fini della regolarità dei servizi, i tempi di trasferimento necessari per il rientro in deposito dei mezzi e la successiva attestazione a capolinea».

Lo sciopero era stato indetto dalle sigle Usb e Sgb, che hanno avanzato una serie di richieste: un aumento salariale di 300 euro, la riduzione dell'orario di lavoro da 39 a 35 ore settimanali a parità di salario, e «un adeguamento delle tutele sulla sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, nonché per gli utenti del servizio di trasporto pubblico locale».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Salvini ha precettato lo sciopero dei trasporti: ridotto a 4 ore
VeneziaToday è in caricamento