Trenitalia, sospiro di sollievo per i pendolari veneti: revocato lo sciopero di martedì

Il sindacato Or.S.A. aveva indetto un'intera giornata di protesta, a cui avevano aderito anche le sezioni di Venezia e di Verona. "Emergenza rientrata per chi deve viaggiare in treno"

AGGIORNAMENTO - Lo sciopero proclamato dal sindacato Or.S.A. per l'intera giornata di martedì è stato revocato. I treni circoleranno quindi normalmente, senza nessuna limitazione o cancellazione di sorta.

Disagi in vista per i pendolari. Se lo sciopero nazionale indetto dal Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane dalle 21 di sabato alle 21 di domenica non toccherà il Veneto, le segreterie Venezia e Verona del sindacato Or.S.A. hanno proclamato una protesta per martedì prossimo, 26 luglio.

Il personale della divisione passeggeri regionale Veneto, ossia controllori e capitreno, incroceranno infatti le braccia dalle 9 fino alle 17, garantendo comunque i servizi minimi nella fasce orarie di maggior frequentazione. Alla base dello sciopero ci sarebbero le condizioni di lavoro del personale, nonché le penalizzazioni economiche a fronte di nuovi turni che obbligano, di fatto, i dipendenti a lavorare di più.

Per muoverti con i mezzi pubblici nella città di Venezia usa la nostra Partner App gratuita !

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Primo caso di Coronavirus nel Veneziano: è un 67enne di Mira

  • Apre il nuovo supermercato Aldi di Mestre

  • Epilessia: anche nel distretto di Mirano-Dolo c’è una risposta a questa malattia neurologica

  • Coronavirus, attenzione al massimo in Veneto. Zaia: «Pronti a misure drastiche»

  • Auto esce di strada e finisce contro un platano, morta una 38enne

  • La due volte premio Oscar Emma Thompson da oggi è residente a Venezia

Torna su
VeneziaToday è in caricamento