Un master sul turismo progettato dal Ciset, grande opportunità per giovani manager

Un “Master in Economia e Gestione del Turismo”, progettato e gestito dal CISET, si sta svolgendo a Oriago di Mira (VE), con obiettivi di studio e azioni volti a favorire un Turismo che sia volano di sviluppo economico e sociale, per le Imprese e i Territori, dal locale all’internazionale.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di VeneziaToday

Un "Master in Economia e Gestione del Turismo", si sta svolgendo a Oriago di Mira (VE), progettato e gestito dal CISET, Centro Internazionale di Studi sull'Economia Turistica-Università Ca' Foscari di Venezia, nato dall'unione di Università Ca' Foscari Venezia, Regione Veneto e Touring Club Italiano. I ricercatori del Ciset sono presenti in alcune delle principali organizzazioni internazionali che studiano il mondo del Turismo con obiettivi di azioni volti a favorire il settore come volano di sviluppo economico e sociale, per le Imprese e i Territori, dal locale all'internazionale. Mara Manente è direttore del Ciset e tutorship del Master, Marta Masé.

"Nell'incontro con questo gruppo di allievi che ho trovato fortemente motivati e determinati a raggiungere grandi risultati di sviluppo imprenditoriale, - sottolinea Fausto Faggioli, docente nell'ambito del Master - abbiamo messo sul tavolo dei lavori il "Territorio dell'esperienza". Il Turismo, infatti, è relazione tra Comunità ospitante e Viaggiatori, tessere di un unico mosaico per un nuovo modo di fare Turismo e di avvicinarsi alle dinamiche della rete, futuribile, sostenibile oltreché replicabile. Un'economia in cui si compete sulle esperienze che le imprese sono in grado di realizzare per i propri ospiti, coinvolgendoli e che rappresentano la forma più evoluta del valore economico. Questo richiede impegno e coordinamento per essere messo in pratica efficacemente, in quanto riguarda tutti gli ambiti di un'impresa (progettazione, comunicazione, distribuzione, etc.), perché l'obiettivo è coinvolgere, offrire un'esperienza memorabile e, cosa molto importante, superare le aspettative."

"Il Master - aggiunge Mara Manenti, direttore del Ciset - è, non solo opportunità per guardare al futuro e conoscersi, ma è un contesto attivo e proficuo nel quale dare il via all'innovazione, a nuovi stimoli, spunti e programmi concreti, focalizzando l'attenzione sul ruolo fondamentale che da sempre il Turismo riveste nella crescita economica di ogni Paese."

Prosegue Marta Masé, tutor del Master "In questo Master vengono trattati tutti gli argomenti legati sia agli aspetti enogastronomici e naturalistici (ospitalità, fattoria didattica, eventi, utilizzo e promozione delle produzioni tipiche) sia al rapporto con gli operatori pubblici e privati."

"Il Turismo infatti,- concludono gli allievi del Master, dopo l'incontro con Faggioli - è il settore che, più di altri, ha anticipato e continua ad anticipare l'evoluzione delle dinamiche di mercato e la Rete, attraverso blog, recensioni, social network e applicazioni mobile, le nuove culture digitali in pratica, introduce altri Territori presenti soltanto nel web. Servono quindi conoscenze tecnologiche ma soprattutto culturali per affrontare questo cambiamento e, oltre alla capacità di cogliere le sfumature più significative del Territorio, la chiave del successo, anche in ambito turistico, per il futuro è quella di proporre un Territorio vivo, interessante con una qualità di vita sociale elevato. Un Turismo Made in Italy come prima e vera economia globale interamente sostenibile che valorizza e tutela tutto ciò che è presente su un Territorio."

Torna su
VeneziaToday è in caricamento