rotate-mobile
Cronaca Jesolo

Giovani aggrediti per strada a Jesolo

I fatti sabato sera. La denuncia di un ventenne trevigiano: «Hanno picchiato il mio amico senza motivo»

Un'aggressione immotivata per strada, un altro episodio di violenza a Jesolo. Vittime sarebbero tre ventenni, due trevigiani e una ragazza padovana. A raccontare i fatti, risalenti alla tarda serata di sabato, è uno di loro, un ragazzo la cui testimonianza è stata raccolta da Antennatre. «Stavamo tornando a casa, io e dei miei amici, quando un gruppo di stranieri ha iniziato a importunarci. Li abbiamo ignorati completamente, ma loro ci hanno seguiti e poi ci hanno menati». Tutto «per divertimento, senza motivo».

L'episodio è avvenuto in via Olanda e c'è anche un video che riprende l'accaduto. «Al mio amico hanno anche rotto la bicicletta», prosegue il racconto del trevigiano. L'aggressione si è conclusa pochi istanti più tardi, probabilmente nel momento in cui gli inquilini dei palazzi circostanti hanno cominciato ad affacciarsi, attirati dal trambusto. A quel punto i violenti si sono allontananti a piedi. Il trevigiano malmenato è stato poi curato al pronto soccorso, riportando dieci giorni di prognosi, e la vicenda sarà oggetto di denuncia alle forze dell'ordine.

In questi giorni Jesolo è al centro dell'attenzione per quanto riguarda il tema della sicurezza, una situazione critica alla quale il sindaco e il prefetto stanno rispondendo anche con un aumento delle forze in campo. Proprio da oggi, 1° agosto, saranno operativi sulle strade 15 carabinieri e 10 finanzieri in più. È la conseguenza diretta della sparatoria in via Verdi della scorsa settimana, del pestaggio subito qualche giorno prima da un giovane bengalese e di un accoltellamento che ha portato la polizia ad arrestare un 19enne. Solo per citare gli episodi più gravi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani aggrediti per strada a Jesolo

VeneziaToday è in caricamento