Giovedì, 28 Ottobre 2021
Cronaca Dorsoduro / Campo Santa Margherita

Si indaga sull'aggressione in campo Santa Margherita. Il questore: «Sappiamo chi sono»

Un gruppetto di giovanissimi ha pestato una coppia di turisti a Venezia: sarebbero collegati alle baby gang parzialmente smantellate lo scorso anno

Potrebbero già essere stati individuati i giovani aggressori responsabili del pestaggio avvenuto l'altra sera in campo Santa Margherita, a Venezia. La polizia ha avviato subito le indagini e, grazie alle testimonianze e alle registrazioni delle telecamere presenti in zona, si è fatta un'idea precisa di ciò che è accaduto e delle persone coinvolte: «Sono personaggi ormai conosciuti», ha detto il questore Maurizio Masciopinto facendo riferimento alla scia di episodi analoghi che si erano verificati un anno e mezzo fa e che avevano portato ad una serie di misure cautelari, nei confronti di minorenni e maggiorenni. «Sono sempre gli stessi - ha spiegato - In quella zona ci sono le telecamere, ci sono degli approfondimenti investigativi in atto ma conosciamo i soggetti e interverremo con lo stesso metodo che un anno fa stroncò questi eventi».

Le modalità sono sempre le stesse e si sono ripetute anche in questa occasione: un gruppetto di ragazzi, verosimilmente tra i sedici e i diciott'anni, ha aggredito una coppia di adulti all'esterno di un locale, senza motivo, con schiaffi, pugni e calci. Poi si sono allontanati. «All'epoca abbiamo dato una "ripulita" di tutti questi giovani, che si erano fatti prendere la mano - ha spiegato il questore -. Adesso torneremo alla carica con misure restrittive di tipo personale. Queste aggressioni immotivate vanno un po' di moda, sono fenomeni ciclici: si tratta di giovani che non hanno altre attività e si riorganizzano, un po' come successo a Chioggia nel corso dell'estate. Ci dispiace in particolare che sia accaduto nei confronti di turisti, ma comunque anche in questo caso la scelta delle vittime è stata casuale».

Il questore ha evidenziato che «c'è già un gruppo di lavoro per contrastare questi fenomeni, anche con un'attività intensiva di vigilanza» in città. «Adesso - ha concluso - interverremo direttamente sui soggetti responsabili».

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Si indaga sull'aggressione in campo Santa Margherita. Il questore: «Sappiamo chi sono»

VeneziaToday è in caricamento