Cronaca Canal Grande

Tragedia di Rialto, il gondoliere positivo ai test per droga e alcol

I test hanno evidenziato la presenza di cocaina e hashish nel sangue e nelle urine del "pope". Il ragazzo è stato iscritto nel registro degli indagati

Il gondoliere coinvolto nell'incidente in Canal Grande costato la vita al turista tedesco Jaochim Vogel è risultato positivo ai test sugli stupefacenti, precisamente a quelli per cocaina e hashish. Lo si apprende dalla questura di Venezia.

LA CITTÀ IN BILICO TRA IL LUTTO E LA RABBIA

IN 20 AL FUNERALE DEL TURISTA TEDESCO

POST SHOCK SU FB: "PILOTI ACTV, MORTE LENTA E DOLOROSA"

L'AUTORE VIENE DENUNCIATO DAI CAPITANI ACTV

QUARTO INDAGATO - Il giovane 25enne è stato iscritto a sua volta nel registro degli indagati. Con lui salgono dunque a quattro gli indagati per il tragico scontro tra il vaporetto della linea 1 e la gondola su cui c'erano Vogel e la sua famiglia. I primi erano stati il pilota del vaporetto coinvolto e quelli di altri due battelli Actv in manovra. Ora il gondoliere, vittima dello scontro, potrebbe dover rispondere a sua volta di concorso in omicidio colposo, come conseguenza di altro reato, l'assunzione di droga. I test sono stati effettuati sabato, il giorno stesso dell’incidente, ed hanno evidenziato tracce di droga tanto nelle urine quanto nel sangue. Proprio questi elementi hanno portato gli investigatori a ritenere che il giovane avesse assunto gli stupefacenti il giorno stesso o al massimo la sera prima, forse compromettendo il suo stato psico-fisico mentre portava la gondola. La squadra mobile ha eseguito venerdì pomeriggio un decreto di perquisizione a casa e nella barca alla ricerca di altri elementi utili. Sul caso si è espresso il presidente dell'Ente gondola Nicola Falconi, che ha sottolineato come sia "naturalmente una notizia che abbiamo appreso con grande dispiacere"

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Tragedia di Rialto, il gondoliere positivo ai test per droga e alcol

VeneziaToday è in caricamento