menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Bufera Mose, i 5 Stelle incalzano: "Rivedere subito tutti gli appalti"

I grillini portano il caso dei fondi neri per la grande opera della laguna come esempio per la politica del malaffare e chiedono un profondo giro di vite

"Nessuna revisione dei contratti e degli appalti del Mose è possibile. Neanche oggi, dopo che la magistratura ha scoperchiato quest'ennesima cupola delle tangenti che porta la firma delle larghe intese politiche. I partiti nulla possono contro un sistema di corruzione che è arrivato in tutti i gangli degli appalti pubblici. Il motivo? Perché le opere sono già in corso, i lavori avviati e, come nel caso del Mose, quasi ultimati". È questa in sintesi, secondo il Movimento 5 stelle, la risposta del sottosegretario alle Infrastrutture Umberto Del Basso De Caro al question time presentato in commissione Ambiente alla Camera.

TERREMOTO SUL MOSE: ARRESTATI ORSONI E CHISSO

L'ELENCO DEGLI ARRESTATI, TRA DOMICILIARI E CARCERE

TUTTI GLI ARTICOLI SUL MOSE

ZAIA: "SI È PASSATI DALLE TANGENTI AGLI STIPENDI ANNUALI" - VD

LE REAZIONI DELLA POLITICA: "UNO SCONQUASSO"

LA STORIA DEL MOSE, LA GRANDE OPERA DELLA LAGUNA

RIVEDERE TUTTO - "Non ci voleva la zingara per capire che il bubbone del Mose sarebbe scoppiato - ha detto il deputato Emanuele Cozzolino presentando il question time - Cosa dovrebbe essere fatto lo ha detto anche il super commissario anticorruzione Raffaele Cantone: 'In questi casi gravi vanno rivisti gli appalti'". "Ma per il sottosegretario del Pd - continuano i deputati M5s - tra l'altro anch'egli indagato per peculato in Campania, è impossibile. Non solo: l'inchiesta dimostra che i controlli funzionano. Vanno solo implementati". "Una risposta del tutto insoddisfacente - conclude il deputato Massimo De Rosa - Bisogna capire se vogliamo tutelare l'opera o la dignità dello stato. Quando arriva il controllo della magistratura lo stato ha già fallito. Dire che i controlli sono migliorati è ridicolo: il Consorzio Venezia Nuova è da solo il controllore e controllato". Basta deroghe, propone il Movimento 5 Stelle: "Ma invece stiamo proprio continuando ad andare in questa direzione, come con la legge sull'Expo e le politiche abitative che ha previsto nuove deroghe agli appalti proprio all'Expo". Sul Mose il Movimento 5 stelle ha ribadito la richiesta di un'informativa in aula al ministro delle Infrastrutture Maurizio Lupi.

Attendere un istante: stiamo caricando il sondaggio...

Scandalo Mose, il sindaco Orsoni deve dimettersi?

Dopo il ciclone giudiziario che ha investito la laguna il primo cittadino dovrebbe fare un passo indietro o fa bene ad aspettare il giudizio del tribunale in vista dell'imminente fine del mandato?



Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Assegno unico figli 250 euro al mese: come ottenerlo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
Torna su

Canali

VeneziaToday è in caricamento